Il docu-film su Pascoli, lontano dalla poetica del fanciullino- Corriere.it

hanno dato Aldo Grasso

Un’occasione per sgombrare l’opera pascoliana da tanti luoghi comuni accumulati in un’ormai secolare tradizione scolastica

Mi sono stregata regala un film-documentario il suo Giovanni Pascoli: Narratore dell’avvenire, Mauro Bartoli regia (Rai5). Difficile imbattersi in un poeta più ambiguo. I ricordi scolastici l’hanno impresso nella poetica del fanciullino e ce l’hanno consegnato como un’oleografia, un santino da collezione o un miniatore virtuoso, un lagoso cantore dei propri morti, uno studioso antiquario: il tema del «nido» (a 12 anni è già orfano di padre e di madre), la suggestione della sua vita semplice e comunitaria, l’insinuazione del suo morboso rapporto con la sorella, la triade Carducci-D’Annunzio-Pascoli… Confesso di aver usato un sua poesia come mantra personale, in anni non facili: la picozza.

Poi ho letto Alberto Arbasino e la cavalla storna ha imprigionato un’altra strada: «La sua scheda segnaletica pare sbrigativa. Dopo un’infanzia funestata dal celeberrimo delitto della Cavallina Storna, gli se congelati addosso qualifiche anagrafiche e psicopatologiche dell’Orfanello e del Fanciullino. E gli rimangono appiccicate come in certe vecchie drogherie o cartolerie, dove — sopra la cassa, tra due garofani secchi e un dusty perpetual lamp — alligna grifagna e sbiadita la foto su porcellana della mamma dell’anziano padrone, deceduta mezzo secolo fa». Il film-documentario, basato sull’intervento degli studi Pascoliani, propone nuove interpretazioni, a partire dall’inedito carteggio con il fratello Raffaele: Io sono un annoso di fogli nei quali il poeta parla di sé, di sogni e desideri, di timori e malinconie, di necessità fisiche e intellettuali. Un’occasione per sgombrare l’opera pascoliana da tanti luoghi comuni accumulati in un’ormai secolare scolastica tradizione e evidenza nel poeta della decimo agosto ho provato una grande modernità. Par di capire che ci sia un Mogolian Pascoli (il pollo coccodè) e un Panellian Pascoli, sempre che il confronto con Lucio Battisti non risulta sconveniente.

5 aprile 2022 (modificato il 5 aprile 2022 | 19:20)

Add Comment