GIORNATA DELLA DONNA, LIBRI E INCONTRI NEL FINE SETTIMANA — Sito Ufficio Stampa Comune di Modena

Libri e arte, itinerario alla scoperta dei luoghi simbolo del protagonismo femminile, ha trovato la sua silenziosa rivoluzione del centro maternità di Anabah in Afghanistan e una lezione di democrazia paritaria per gli studenti delle scuole superiori. Sono le iniziative colega alla Giornata della donna in programma nella fin setimana da venerdì 11 a domenica 13 marzo. Il programma, intitolato “L’8 marzo di ogni anno”, è promosso dal Comune di Modena e Tavolo dall’Associazione Pari opportunità e non discriminazione in collaborazione con Ert Fondazione.

Venerdì 11 marzo, alle 18, alla Casa delle donne, in strada Vaciglio nord 6, appuntamento con la presentazione del libro “Noi viaggiamo vicino” (Incontri Editrice 2020) di Maria Luisa Bompani, all’interno del ciclo “Scritture in prima donne femminili” . Quello scritto da Bompani, formiginese, ex professore di Lettere in una scuola superiore, è una sorta di diario di viaggio nei paesini dell’Appennino modenese, una guida che non è una guida, ma un testo che, pur parlando di una ricerca interiore , pone interrogativi sul senso del viaggiare oggi. La scoperta è promossa dal Centro di Documentazione donna con il contributo della Fondazione di Modena. Il reddito è libero, nel rispetto della misura di sicurezza contro il Covid.

Sempre venerdì 11 marzo, dalle 10, all’Istituto superiore Cattaneo-Deledda è in programma la lezione dedicata a “Democrazia paritaria e politiche antidiscriminatorie” con Roberta Mori, assessore regionale dell’Emilia Romagna e coordinatrice nazionale delle commissioni Pari opportunità regionali e provinciali che Approfondisci l’esperienza della Regione. Il problema, nell’ambito del progetto regionale “Educare a tutte le differenze per promuovere la città della generosità” è la cura della Commissione Pari per l’occasione della Coppa.

Sabato 12 marzo se imparo con il percorso guidato “Le outsider: donne fuori dagli sche(r)mi” che percorre il centro storico alla scoperta dei luoghi simbolo del protagonismo femminile presente e passato, dopo storie di marginalità e riscatto di donne non convenzionali. L’iniziativa è curata da Csi e Free Walking Tour Modena; La partecipazione è gratuita ed è richiesta la pre-notifica (info@samesametravels.com; 335 1627175).

Ogni sabato 12 marzo, alle 16:30, in Galleria Europa, nell’area della mostra “Afghanistan. Dentro la guerra”, è in programma un incontro con Manuela Valenti, medico, responsabile della Divisione Pediatra di Emergency, che risponderà alla rivoluzione silenziosa delle donne afgane attraverso l’attività del centro maternità fondato dall’associazione ad Anabah. L’encontro, a cura di Emergency e del Centro Europe Direct di Modena, è a reddito libero (secondo la normativa di sicurezza anti-Covi) ed è possibile partecipare anche attraverso il canale streaming diretto di Emergency e Centro Europe Direct .

“Dammi, duchessa, dee. Le muse nascoste” è il tema della visita guidata alla Galleria in programma domenica 13 marzo, alle ore 15.30, presso il Salotto culturale Modena (per informazioni: 339 6994432). Se lo desiderate, la visita si è conclusa con un concerto al Chiostro di San Pietro, nella Sala di Santa Scolastica, a partire dalle 17:30.

A cura del Centro attività psicosomatiche è, infine, la videoconferenza “Padri, mariti, figli, santi, eroi… come si forma il maschile en le donne” (informazioni per partecipare: 339 2656524).

Il programma dettagliato dell’iniziativa è pubblicato nella pagina dedicata del sito web del Comune di Modena (www.comune.modena.it/pariopportunita).

Add Comment