L’amore tra padre e figlia in un nuovo video animato

Non deve essere stato semplice, per le due autrici di questo Cortometraggio, comprimere in pochi minuti una galassia di ricordi e voyaggi nella memoria. Per compiere l’stampato piccione canonico me Cristina Vilches hanno thick due anni, lavorando negli spazi di un vecchio mercato abbandonato di Saragozza, in Spagna.

OGGETTI CHE COMPONGONO UN PUZZLE RICORDI

È qui che la coppia di registe ha da vita al lavoro, lasciandosi inspire dal gran numero di oggetti e cimeli abbandonati, trovati sul posto e anchor fermi al passato. Guidati dai sentimenti nostalgici del luogo, le due artiste hanno meso in piedi una storia che parla di affetti familiari, del tempo che passa, e di quanto sepesso le “sewing” che ci circondano addetto a preservarlo, come erano loro attivi della nostra vita .

IL CORTO ANIMATO “SOUVENIR”

protagonisti di Memoria – questo è il titolo del cormetaggio, prodotto da il newyorkese – sono una bambina e il suo papà. Insieme, e se lascia, andrà a una serie di avventure nel mondo del divertimento: se prova a postare che ha ospitato il pappagallo in passato, o che crea magia dal pappagallo di fantasia. Se è salito a bordo di un mongolo, o se era una barchetta mossa dalle onde gentili del mare, i due personaggi sono legati da due oggetti che ne riassumono la personalità: un paio di occhiali blu, e una pipe per il papa . Gli stessi oggetti che, alla fin di questo viaggio, tornano nelle scene conclusive della pellicola. Un’animazione stop-motion salva luce useda, ea cuore aperto.

– Alessio Ursa

Add Comment