Senza rotelle e Mindfulnes della bicicletta: due libri per ciclisti

“Senza rotelle” di Mario Ginevro e “Mindfulness della bicicletta” di Nick Moore ci spiegano come changee la nostra vita in sella a una bicicletta

david mazoco

Qualche settimana fa sono usciti in libreria due titoli to a cugino occhiata molto differenziati che hanno ma un minimo comune denominatore: entrambi guidano iltore alla scoperta del potere rivoluzionario della bicicletta. Io due libri sono Etichetta semplice è un piccolo manuale scritto e illustrato da Mario Genevro e pubblicato in piemontese pura scrittura, Consapevolezza della bicicletta è una guida verso la conoscenza ciclistica del Regno Unito Nick Moorepubblicata in italiano da ts edizioni.

SENZA ROTELLE

Come spiega Mario Ginevro nell’introduzione di Etichetta semplicela bicicletta permette chi l’utilizzazione della vita “una realtà aumentata” in essa quale l’energia “se si moltiplica in modo equo e sostenibile”. Fra ricordi d’infanzia e consapevolizze dell’età adulta, l’autore ha guidato il lettore in un appassionato viaggio alla scoperta delle più straordinarie invenzioni prodotte dall’ingegno umano. Come funziona la bici? Quanto stai digitando? Come sono assemblati e i loro componenti?

Con la mano ferma del grafico e l’esperta guardia dell’eclettico ciclista, Ginevro passa nella componentistica, racconta l’evoluzione tecnica del mezzo, fornisce nozioni sulla guida, sull’allenamento, sull’abbigliamento e sugli accessori inescindibili per scavare in qualsiasi circostanza. Leggero scrittura nella como un telaio in carbonio, questo piccolo manuale illustrato della bici unisce la saggezza del testo alla bellezza delle illustrazioni “analogiche”la modernità dei contenuti è un’iconografia vintage che non passa inosservata.

CONSAPEVOLEZZA DELLA BICI

Il ciclismo non è tanto competizione e fatica, chi lo pratica sa come sia anche felicità, meraviglia meditativa e arricchimento spirituale. In Consapevolezza della biciclettail giornalista e scrittore Nick Moore spiega come sia il ciclismo una potente pratica di consapevolezza: dalla pace del pedalare sotto la pioggia alla gratificazione di raggiungere la cima di una stanzetta, dalla piazza da perdere se trovo una nuova strada alla soddisfazione per superare l’auto bloccata nel traffico.

La bicicletta, insomma, è uno strumento in grado di Fortificherò sia il corpo che lo spirito. Fatta salva dall’introduzione, l’autore chiarisce come il suo libro sia “un’alternativa alla marea di testi che esortano a fare di più, ottenere di più, essere di più”. Espandere il corpo e rallentare la mente sono gli obiettivi principali di una tecnica in grado di trovare equilibrio, tranquillità, immersione nella natura, viaggi e conoscenza del sapere. La pratica biologica del camminare in bicicletta sperimenterà il grande potenziale insito in ogni individuo, annullando lo stress dello sforzo, il dolore della non fedeltà ei limiti imposti alla mente.



Add Comment