Massimo Cristaldi, morto produttore cinematografico italiano

Il mondo del grande schermo è in lutto. Grande, memorabile, oratore di set, amato dai cineasti del decennio e del decennio della carriera, arrivò a prendersi cura di guadagnarsi sempre un grande voto nel cuore del suo estimatore. Il produttore di cinema Massimo Cristaldi se ha trascorso 66 anni.

Fortunatamente, un ereditario sostenuto è durato il suo amore e il mondo cinematografico, che lo farà sopravvivere nel tempo. Tuttavia la scomparsa di Massimo Cristaldi è stata un violento fulmine a ciel sereno, nessuno se l’aspettava, e questo ha reso più straziante ancor più straziante a chiunque tale perdita.

Massimo Cristaldi, oltre al produttore cinematografico

Massimo Cristaldi nasce a Roma il 23 marzo 1956 alla vigilia del suo 66esimo compleanno da meno di un mese. La sua vita si è conclusa improvvisata lo scorso 8 aprile ed inizialmente notizia la Cristaldi Pics Srl. Prega lascia la moglie Simona.

massimo cristaldi morto produttore cinema

“Produttore cinematografico, padre di Franco Cristaldi e titolare di Villa di Ulignano, che ha ospitato e più grandi nomi del cinema internazionale. Con lui se n’è andato un bel pezzo di storia della nostra città. Condoglianz sentite alla famiglia ea tutti coloro che gli volevano bene”, ha esordito il sindaco di Volterra. Quest’ultimo ha invitato a non smettere mai di ricordare l’artista.

massimo cristaldi morto produttore cinema

Il primo cittadino ha inoltre aggiunto: “Il nostro impegno sarà, attraverso tutte le azioni possibili, di vivificarne la memoria. Nel 2020 abbiamo parlato della possibilità di diventare in vita il piccolo cinema esterno alla Villa, attraverso una serie di iniziative e grazie alla sua disponibilità. Honor queto impegno”, ha promesso di concludere. Franco Cristaldi e il figlio hanno lasciato entrambi quel luogo.

Con la sua rinomata Cristaldi Pics ha prodotto amati lavori cinematografici come Sicilian Ghost Story (2016), Salvo (2013), la miniserie Tiberio Mitri – Il Campione e la Miss (2010) e L’Amour Caché (2007). Negli ultimi tempi è stato impegnato nella realizzazione di un lungometraggio tratto dal libro Tu, mio ​​​​di Erri De Luca. L’inizio delle riprese era previsto purtroppo per il prossimo settembre.

“Riposa in ritmo”. Marco Liorni, il Dolore per un lutto doloroso: “Siamo tutti sconvolti”

“Addio, non soffrire di più”. Lutto gravissimo di Licia Colò. Tanto dolore per l’autista

“Papà è morto”. Lutto nel mondo della televisione: “Scoprirai quanto ti ho voluto bene”

Add Comment