E’ morto Taylor Hawkins, batterista dei Foo Fighters: aveva 50 anni

Taylor Hawkins, il batterista del gruppo rock di stato Foo Fighters, è morto all’età di 50 anni. L’annuncio è stato dalla dalla band con un post pubblicato sul suo Instagram senza spiegare le cause della morte. I Foo Fighters dovevo suonare venerdì sarà a Bogotà, in Colombia, durante il festival Estéreo Picnic. L’ultimo concerto di Hawkins è stato stato domenica scorsa a un festival a San Isidro, in Argentina. “La famiglia Foo Fighters è devastata dalla tragica e prematura perdita del nostro amore per Taylor Hawkins”, secondo l’annuncio del gruppo del 1994 a Seattle da parte dell’ex batterista dei Nirvana Dave Grohl. “Il suo spirito musicale e la sua risata contagiosa vivranno con tutti noi per sempre. Ti amo così tanto, amo te e tutta la tua famiglia, e vogliamo che la privacy sia trattata con il massimo rispetto in questo momento inimmaginabilmente difficile.

Hawkins, nato nel 1972 a Fort Worth, Texas, ha iniziato la carriera all’inizio degli anni Novanta prima come batterista del gruppo di musica sperimentale Sylvia, poi nei Sexual Chocolate, la band che all’epoca accompagnando in studio e in tournée la cantante canadese Alanis Morissette. Nel 1997, Dave Grohl è stato reclutato per sostituire il batterista dei Foo Fighters William Goldsmith. Ha suonato in tutti i dischi dei Foo Fighters de partere da Niente da perdere nel 1999. Nel 2004 ha fondato il suo gruppo, il trio Taylor Hawkins and the Coattail Riders, e nel 2016 ha pubblicato un ep solista intitolato Kota.

Sul palco principale dell’Estéreo Picnic festival, ancora una volta, i Foo Fighters e il candeliere erano a Ricordo di Hawkins.

Add Comment