Heartstopper, la recensione della serie queer di Netflix: “Un dolcissimo amore tra due ragazzi ai tempi del liceo”

4 min dire lettura

anno 2016 fermacuori Nasce come webtoon e si diffonde rapidamente, diventando in breve tempo una graphic novel di successo. L’opera di Alice Osman, arrivato in Italia con Mondadori, arriverà il 22 aprile su Netflix grazie a un adattamento live-action che diventerà quasi sicuramente un cult per la piattaforma streaming, replicando quanto ho visto su Disney Plus con Love, Victor e il suo TimVision con la 2° tappa indimenticata di Skam Italia. Perche al centro di fermacuori c’è una dolcissima storia d’amore tra due ragazzi.

Charlie e Nick frequentano la stessa scuola ma non si sono mai incontrati, fino al giorno in cui si trovano seduti l’uno accanto all’altro. Da quel primo sguardo, seguito da un primo sorriso, i due diventano inseparabili. A quanto pare amico mio, non sanno che Charlie se si innamori perdutumente di Nick, anche se è convinto che non vedrà alcuna possibilità. Che siccome Nick è un atleta, che gioca a rugby, non ce l’ha se sa quanto ragazzine che gli corrono dietro ed è descritto da tutti come il perfetto esempio di adolescente fatta. Ma l’amore regala sorpresa, perché Nick anche se scopre attratto da Charlie. E nulla più sarà come prima…

Heartstopper, la recensione della serie queer di Netflix: "Un dolcissimo amore tra due ragazzi ai tempi del liceo" - Joe Locke nel ruolo di Charlie Spring - Gay.it

Otto puntate da 30 minuti l’una da vedere tutte d’un fiato, con respir profondi e occhi a forma di cuore, perché il romanticismo regna indisturbato in Heartstopper, por l’occasione co-diretto dalla stessa Alice Osmanautrice della graphic novel, al fianco di euro-lyn. Dopo 10.000 ragazzi provincia, i 18enni kit connor me Joe Locke Hanno ottenuto ambite parti de Charlie e Nick, perché apparentemente divertenti eppure perché straordinariamente perfetti, l’uno al fianco dell’altro. Goffo e timido cugino, atletico, sicuro di essere e popolare il secondo. Per lasciare in eredità una dolcezza profonda, che vedrò all’improvviso, per incontrare un interesse reciproco ed evidente.

Attorno a loro ruota un universo scolastico che è apertamente abbreviato e annunciata sfaccettature, nonché cliché facilmente digeribile. C’è il ragazzo represso que vorrebbe Frequenterò Charlie da solo e lontano da occhi indiscreti, il bullo e omofobo adolescente che insegue il giovane, la ragazza innamorata di Nick che si trasformerà in sua cugina ‘alleata’ quando il coetaneo finalmente sarà d’accordo sul proprio io , l’amica di una vita di Charlie visibilmente geloso di Nick, la donna transgender che ha cambiato la sua scuola in un istituto interamente femminile, il professore detto omosessuale che aiuta Charlie a combattere il proprio dolore, la copia di ragazze che sta uscendo di fronte all’omofobia scolastica, e per il pappagallo, i genitori, fortunatamente sono una giovane donna, vivo in questo momento e sono sempre pronta a sostenerla.

Heartstopper, la recensione della serie queer di Netflix: "Un dolcissimo amore tra due ragazzi ai tempi del liceo" - Kit Connor nel ruolo di Nick Nelson - Gay.it

Un progetto, che è stato firmato da Netflix, semplicemente e orgogliosamente ‘positivo’ nei dettagli, darà un preciso messaggio di incoraggiamento, da parte mia e altrui, con la consapevolezza che nulla è impossibile quando ad esplodere dal nulla è l’amore. La tensione emotiva dei protagonisti di giovani due, straordinariamente credibile e di raro coraggio, permea magnificamente l’intera vicenda, provocando un senso di gioia e apprensione.

Heartstopper, la recensione della serie queer di Netflix: "Un dolcissimo amore tra due ragazzi ai tempi del liceo" - Heartstopper Stagione1 Episodio8 00 16 24 13 - Gay.it
Heartstopper, la serie Netflix

27 anni appena, Alice Osman È diventata la rara opportunità di adattare in prima persona la propria acclamata redazione creativa, inserendo all’interno del racconto schizzi grafici in perfetto stile fumettistico, con uno scintillio che coglie la forma quando le mani degli orgogliosirotari se si avvicinano e foglie colorate che volteggiano intorno al pappagallo volti quando le rispettive labbra finalmente si contrano.

Finezze d’autore funzionali ad uncoming of age che ve de un gruppo di amici affrontare un viaggio fatto di scoperta e accettazione di sé, aiutandosi a vicenda vicino a loro più autentica natura. fermacuori non ha nulla di veramene ‘rivoluzionario’, perché in tal senso Con affetto, Victor Ha spalancato strade fine a 3 anni fa inesplorate, ma ha la forza dell’amabilità dei suoi due protagonisti, così verosimili nel vivere un primo amore so difficile da gestire, tra uscire e paura dell’ignoto, sentimenti che divampano nel petto e volontà di farli propriamente alla luce del sole.

Ad oggi Alice Oseman ha pubblicato 4 volumi di fermacuoricon il 5° richiesto nel 2023. Facile immaginare che l’avventura Netflix possa continuare, ma sarà complicato non innamorarsi di Charlie, Nick e dei loro universi che improvvisano e se non vengo assunto, fondendosi gentilmente.Heartstopper, la recensione della serie queer di Netflix: "Un dolcissimo amore tra due ragazzi ai tempi del liceo" - Heartstopper 3 - Gay.it

Heartstopper, la serie Netflix

© Riproduzione Riservata

Add Comment