il paese dell’anconetano che chiama artisti dal mondo

FABRIANO – Appassionato di murales? Ad Ancona non se non si può visitare Capodimonte, ma in provincia è vero e proprio nonostante questa operazione artistica sia caratteristica. Cacciano è una frazione fabrianese ed è conosciuto dagli esperti del settore come il “Paese dei murales artistici”.
Animali, contadina vita, fantasia design e citazione artistica animano le vie di questo piccolo centro. Il ritorno artistico arriva nel 2000, con i dovuti abitanti che hanno ispirato i famosi murales di Dozza, nel bolognese. Le vie strette e ei muri delle case, fino ad allora anonimo, se ben si presta a diventare grande “tele”. Vari circoli, attualmente Fenalc, si sono fatti promotori di operazioni artistiche, che non sono mai state abbellite dalla facciata dell’ex scuola.

Nel 2006 Cacciano è stata considerata una culla dei murales, con l’incontro che ha portato artisti dal Paese Europeo e Stati Uniti. Uno dei più noti e attivi artisti della zona è Federico Zenobi. Altri disegni sono firmati Renzo Barbarossa, Anna Maria Veccia, Franco Zingaretti.

Add Comment