“Canaglie peggio degli ucraini”. Sulla tv russa le colpe degli italiani – Il Tempo

La macchina della propaganda russa non si ferma nei talk show di Mosca. A denunciarlo nel corso dell’ultimo punto di “Zona Bianca” è il pilota della trasmissione sulla sua Rete4 Giuseppe Brindisi. “Sentite come parla della nostra tv uno dei più famosi conduttori della tv russa, Vladimir Soloviev, dopo essere stato ospite di Paolo Del Debbio a Dritto e Rovescio” denuncia Brindisi. Il video – tratto dalla trasmissione dell’oligarca conduttore – va in onda nel corso dell’ultimo punto del programma prima di Pasqua e fa sapere agli italiani cosa pensa la tv di Stato russa sul Belpaese in merito alla guerra in Ucraina.

Tra 45 secondi.  La sua guerra e Nato Caprarica chiudono la bocca al russo Soloviev: a Kaliningrad 64 testate nucleari puntate

La popolare conduttrice di Mosca racconta, nel corso della sua successiva trasmissione Fly-Cremlino-Putin, Ho partecipato ad alcuni dibattiti tv con italiani indignati per ciò che sta accadendo in Russia. Il monologo è più o meno questo: “In un programma serale su Rete 4 ci accusavano di tutto. Dico parliamone: i nazisti di Azov? El loro: i vostri soldati uccidono. Io li fermo: no, fatemi vedere le probe dei crimini Dei nostri soldati, se li avete. Faccio ha notato che i soldati ucraini tagliano hanno colpito i prigionieri italiani, faccio vedere le foto. E gli fanno finta di non vedere” denuncia. Sul finale interviene anche un ospite che insulta gli italiani: “Fanno finta di non vedere, ma vedere tutto: questa cosa li trasforma in mostri e canaglie, forse anche più degli ucraini”.

Add Comment