Libri da toccare per abbattere le spazzate: il concorso a Padova

Sono arrivato a Padova da una finestra dei paesi del mondo, dalla Finlandia all’India, dall’Iran alla Lituania, dalla Slovenia al Sud Africa, e abbiamo partecipato al concorso internazionale biennale di libri illustrati tattili “Typhlo & Tactus”, promosso negli anni 2000 dalla casa editrice francese Les Doigts Qui Rêvent, e improvvisamente sostenuta da Belgio, Francia, Italia, Olanda, Polonia, Regno Unito e Repubblica Ceca. L’iniziativa, giunta alla cinquantesima edizione, si svolgerà dal 30 marzo al 2 aprile, presso Palazzo Moroni, sede del Comune, presso la sede di via Siena 1 della Fondazione “Robert Hollman”, che offre gratuitamente consulenza e sostegno ai bambini con deficit vitivo, e alle famiglie pappagallo.

Corde, nastrini, velcro, plastica, legno, cartone, forti color, parole in nero e sotto braille. Per affinare i polpastrelli dei bambini, far capire loro le forma degli oggetti, imparare a riconoscere il braille. Materiale ad alto impatto visivo per permettere a tutti gli studenti delle scuole primarie con deficit visivo di studiare e guidare, ma non da soli. «Se provi a vedere e possedere un’opera d’arte, devi avere a portata di mano strumenti di conoscenza insostituibili per chi non vede, ma anche fornire accesso al mondo della fantasia, della fantasia e delle emozioni per i bambini che non vedono mai. Inclusion per noi significa poter contemplare in un unico dispositivo la diversità del codice comunicativo, che rispetta la specificità di ciascuno”, afferma Maria Eleonora Reffo, direttrice amministrativa della Fondazione “Robert Hollman”, che per la prima volta in Italia ha promosso l’evento , in collaborazione con la Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi.

L’apertura del workshop è prevista per mercoledì 31 marzo con la lectio magistralis della prof.ssa Enrica Polato, dal titolo “Pagine e spazi che sono inclusi: un libro, un parco”. Presenterò anche il libro tattile “Il tesoro del labirinto incantato” pubblicato nel 2016, che ha portato alla realizzazione del primo parco comunitario padovano completamente accessibile, chiamato “Albero del Tesoro” (www.parcoinclusivopadova.it), e il cui il lavoro è in via ho detto conclusione. Il proprio “Il tesoro del labirinto degli incantesimi”, grazie al Centro Servizi Volontari di Padova e Rovigo, sarà timbrato e regalato ai membri della Giuria – rappresentanti dei primi sette Stati sostenitori – che possiamo portarlo con i Parrot Paesi e metterlo a disposizione dell’organizzazione che se occupato ho una disabilità visiva.

La cerimonia di premiazione si concluderà sabato 2 aprile, dalle 10 alle 12, nella Sala del Paladino di Palazzo Moroni. Ma poiché oltre a sensibilizzare, è necessario stimolare le case editrici a produrre materiale typlodidattico (per le esigenze educative degli alumni con minorazione visiva), il concorso principale è stato affiancato allo straordinario premio per la redazione “Chapeau”. Grazie al Rotary Club di Padova, Rice vedrà una ricca conoscenza dell’autore del libro facilmente riproducibile. Quel libro sarà timbrato dall’associazione Fiori Blu (compostato dalla famiglia dei bebè e ragazzi ciechi o ipovedenti), e sarà distribuito in tutta Italia, nemmeno nella città più grande, se si ha disabilità visive. per tutta la durata dell’iniziativa, nel cortile pensile di Palazzo Moroni, sarà allestita la mostra internazionale del libro illustrato “Pagine senza confini”, che presenta il libro tattili delle precenti edizioni e materiali plurisensoriali.

Add Comment