Pasqua a Torino, più musei e app da visitare

Una Paura da paura alla scoperta di Dario Argento in mostra al Museo del Cinema. Un’immersione pura nella storia antica insieme all’Aida azzurra, magari godendosi una degustazione di tè o, anchor, solving indovinelli e misteri tra auto d’época. Una bella settimana all’insegna dell’arte è sempre un’ottima idea, giornate in queste di festa, tra visita alle collezioni permanenti, soprattutto show speciali ed eventi pensati per imparare divertendosi, da solo, in compagnia e, per i piccoli più, con la famiglia.

Fiori e tè indiano
La Fondazione Torino Musei prenderà il via lunedì con orario continuato dalle 10 alle 18. Palazzo Madama con “I Invite Pompei”, accoglienza e visitatori facendoli entrare nella vetrina con l’atmosfera meravigliosamente rappresentativa e lussuosi del Secolo. In più già oggi alle 15, 30 ci sarà la visita guidata naturalistica al “Giardino Botanico Medievale”, ricca struttura di oasi verde del tardo Quattrocento. La Gam, invece, presenta la mostra “Carlo Levi” a 120 anni dalla nascita dell’artista con 30 dipinti e altre curiosità, e “Una collezione senza confini. International Art of the 1990” che concentra l’attenzione sulle sue 56 operazioni, la maggior parte delle quali raramente utilizzate. Il Mao offrirà la possibilità di ammirare “Kakemono. Cinque secoli di pittura giapponese. La collezione Perino” con 125 dipinti, otre a preziosi ventagli e lacche colorate. In più oggi alle 15 ci sarà un “art speed date” con degustazione di pregiati tè indiani.

brividi e magia
Il Museo Nazionale del Cinema, aperto in questi giorni dalle 9 alle 19, aprirà le porte a “Dario Argento – La Mostra”, la mostra dedicata al maestro del geniale che possiede Torino ha girato numerosi film. Invece, il giorno di Pasquetta alle 17 ci sarà “Magie sullo schermo”, un laboratorio destinato agli effetti speciali pensato per i più piccoli. Anche il Mauto mette un occhio di riguardo ai bambini e, il 10 alle 19 accoglierà tutti con visita guidata, lunedì alle 16 presenta “Caccia all’indizio! ”, una sola caccia al tesoro fatta di indovinelli dopo le altre 200 automobili esposte. Come la Pinacoteca Agnelli che, oltre alla possibilità di ammirare le numerose opere, sempre lunedì, alle 15 ha in calendario il tour familiare intitolato “Canaletto in una veduta”, per ara alla scoperta di quadri con mamma e papà.

A te per te con Leonardo
Ricco programma ai Musei Reali con alcune novità come la visita alla Galleria Archeologica con un’inedita sezione permanente del Museo di Antichità dedicata alla civiltà del Mediterraneo con reperti di rara bellezza e inestimabile valore storico. Imperdibile è “A tu per tu con Leonardo”, un nuovo modo di esporre l’importante nucleo dell’opera da Vinci custodito nella Biblioteca Reale che offrirà l’opportunità di ammirare lo straordinario “Codice sul volo degli uccelli” e 13 disegni, tra i quali anche il celeberrimo “Autoritratto”.

C’è Leonardo a Torino, ma il mondo non lo sa

Luca Beatriz


foto famosa e mummia
L’Egizio, un tempo la sua famosa mummia è prospettare ai visitatori un voyage en oltre 4000 anni di storia, in questi giorni ospita “Aida, figlia di due mondi”, un interessante viaggio per celebrare i 150 anni del melodramma di Giuseppe Verdi. Mentre Camera vi accompagnerà in un viaggio attraverso le immagini che hanno fatto la storia grazie a “Capolavori della fotografia Moderno 1900-1940. Collezione Thomas Walther del Museum of Modern Art di New York. Per la prima volta in Italia, oltre 230 scatti rappresentano un’eccezionale panoramica sugli sviluppi del linguaggio fotografico nella prima metà del secolo scorso.

Add Comment