Libri: ‘Liti in tribunale’, indagine sulla giustizia civile – Libri

(ANSA) – BOLOGNA, 21 APR – TIZIANA FICARELLI, LITI IN TRIBUNALE (Carocci, 130 pp., 16 euro). Il libro part da alcune domande: ci si è mai chiesti se i cittadini possiedono strumenti sufficienti per formalizzare in modo chiaro e complete i contratti che stipulano? L’eventuale mancanza di mezzi adeguati nella fase dell’assunzione e induce a fare scelte che possono, in qualche modo, influenzerà negativamente la sua funzionalità dell’intero ‘sistema giustizia’ del Paese? Il lavoro dell’avvocato Tiziana Ficarelli, del Foro di Reggio Emilia, contiene un’indagine sulle possibili cause dell’inefficienza del sistema giudiziario civile italiano con effetto di solleciti, in parte, e il principale protagonista del sistema giudiziario, magistrati ed avvocati, dalla responsabilità dello scarso rendimento della giustizia civile.

La ricerca illustrata nel volume, con la prefazione di Francesco Maria Caruso, già presidente del tribunale di Reggio Emilia e Bologna, propone un metodo per valutare la “qualità della materia” di cui si occupa il tribunale, per capire se potrebbe limitare l’efficienza.

Attraverso la lettura della mia sentenza se sono consapevole del comportamento della persona/individuo in una fase occasionale e patologica della vita sociale, ossia quando, per pregio o per proprio diverso, affronta una lite giudiziaria. Evidenziandone le condotte giudiziali e stragiudiziali, se si sta cercando di identificare una possibile causa della lente del processo e la scarsa fiducia della città nella sua giustizia. Lo scopo dello studio è quello che capirò come se potessi intervenire nella fase fisiologica del rapporto con la persona per evitare – o al massimo minimizzare – il disturbo di un contrasto. (ANSA).

RIPRODUZIONE PRENOTAZIONE © Copyright ANSA