Rockin’1000, la band più numerosa al mondo, suona il Te Deum in chiave rock per Eurovision

La band più numerosa al mondo si riunita domenica 10 aprile, con alcuni suoi esponenti tra cantanti, chitarristi, bassisti, batterista, in Piazza San Carlo a Torino per la registrazione del promo tv dedicato all’Eurovision 2022. Il brano è scelta Te Deum, reinterpretato in una nuova e spumeggiante versione rock. Tempo ache per l’inno di ritmo di Dare una possibilità alla pace

Il collettivo rocking 1000nato nel 2015 dall’unione di oltre 10mila musicisti volontari e professionisti provenienti da tutto il mondo, il rappresentante ufficiale dello spot televisivo hanno dato Eurovisione 2022, che ha avviato il conto alla rovescia in concomitanza con l’evento dei secondi sette giorni di maggio. La band più numerosa al mondo si è infatti riunita con alcuni suoi musicisti, in piazza san carlo un Torinoa registrare la promozione con protagonista la nota di una versione rock Te Deum. In secondo luogo, appena si saprà dalla Rai, la pubblicità dedicata all’Eurovision tutto italiano, sarà sulla wave principale del canale televisivo europeo a partire dal traguardo di aprile.

Rockin’1000 al Torino per lo spot tv di Eurovision 2022

approvazione



Eurovision 2022, come sarà il box al Palaolimpico di Torino

Questa è una grande (e bellissima) sorpresa per tutte le città ei turisti torinesi che la mattinata di ieri hanno calcato le vie di Piazza San Carlo. Un risveglio in musica, visto che sul luogo era presente oltre 500 musicisti da lei Rockin’ 1000 superband, il collettivo musicale più grande di sempre, che accoglie ormai nel suo gruppo, oltre 10mila artisti professionisti e volontari, provenienti da tutto il mondo. La superbbanda, crema di una grande idea italiana, se presente in piazza a Torino per l’iscrizione di una spot televisivo Dedico tuttoEurovisione e che sarà possibile vedere sulla rete nazionale di Rai Uno e in tutta Europa, già parte da questa fin settimana. Cantanti, chitarristi, ma anche bassista, batterista e archi per una versione speciale e volontariamente rock – con probabilità in omaggio ai Maneskin che hanno ricevuto l’Eurovision in casa – del celebre Te Deum da anni simbolo di grande evento in Eurovision. Ma non finisce qui. Nella regalerà al pubblico un mini-spettacolo, gli artisti di Rockin’1000 hanno continuato la mostra dei pappagalli in Dare una possibilità alla pace di John Lennon, l’attuale brano scelto come inno di pace e vicinanza alle migliaia di rifugiati ucraini in fuga dalla guerra. La presenza di Rockin’1000 in Piazza San Carlo a Torino non è un’idea solitaria di Rai ma supportata anche da Film Commission Torino Piemonte.

Chi sono i Rockin’1000 che hanno curato la performance per lo spot televisivo di Eurovision

approvazione



Eurovision Song Contest 2022, quando vengo ad acquistare i biglietti

rocking 1000 altresì deciso vieni La più grande rock band del mondo (in italiano: La più grande band al mondo) è il format di supergruppo musicale da musicisti professionisti tanto quanto volontari, nato nel 2015 dà l’idea di Fabio Zaffagnini. Il numeroso gruppo che ad ogi conta più di 10mila iscritti in tutta Italia, in tutta Europa e in tutto il mondo, è il risultato di un omaggio all’iconica band dei Foo Fighters. In particolare il progetto di Rockin’1000 nasce in maniera infruttuosa nel 2015, quando un gruppo di artisti musicali di grande talento – canto, alla chitarra, passando per musica, basso, archi e percussioni – se uniti da eseguire in pasta il brano Impara a volare del gruppo di Dave Grohl, per pubblicarlo su YouTube nel tentativo di inserire la band degli Statunitense nel programma per seguire un concerto a Cesena. Tentative riuscito con i Foo Fighters che hanno raggiunto la città emiliana per uno spettacolo unico, andato in scena il 3 novembre 2015. Oggi Rockin’1000 è una vera società che annualmente organizza con alcuni dei suoi espositori scelti a rotazione, numerosi concerti nelle più belle location d’EuropaDopo le quali anche le storiche esibizioni allo Stade de France e St. Denis, così come nella tedesca Francoforte e nel 2019 sull’hangar di Milano Linate chiuso per allora lavori.

Add Comment