Russia, piede: quasi 200mila lavoratori su libri pago occidentali

Roma, 20 aprile (askanews) – I membri della multinazionale hanno continuato a pagare quasi 200.000 dipendenti con sede in Russia, ma non hanno promesso di sospendere o porre fine a tutte le attività nel paese, richiedendo tempo per licenze di massa o nazionalizzazione mentre gli svizzeri sperano in una rapida fine della guerra in Ucraina. Lo riporta il Financial Times precisando che una serie di aziende occidentali, da McDonald’s alla Renault, sono responsabili di pagare migliaia di salari dei dipendenti quando non hanno interrotto la loro attività nel Paese questo mese. L’analisi del Financial Times mostra che almeno 188.000 dipendenti continuano ad essere a pagare il libro. Brands e Coca-Cola, non hanno confermato che stanno ancora pagando personalmente. L’analisi del Ft giunge quasi in contemporanea alla dichiarazione del Sindaco di Mosca Sergei Sobyanin secondo il quale tra i lavoratori delle società di proprietà nella capitale russa “circa 200.000 dipendenti rischiano di perdenti il ​​lavoro”, affermando che l’autorità ha approvato un piano per sostenere il valore di 3,36 miliardi di rubli (41,4 milioni di dollari) per i soggetti a rischio Consulting Group, Linklaters e McKinsey stanno trasferendo lavoratori a ruoli in diversi paesi, i colletti blu nei settori manifatturiero, al dettaglio e di consumo rischiano di sopportare il peso maggiore della los Sono posti lavoro ma non vedo una prospettiva imminente di riapertura, continuerò a pagare il personale con lo stipendio minimo di circa 12.500 Rb (156 dollari) al mese, che è una spesa relativamente piccola per la grande dotazione. Ad esempio, McDonald’s, che nell’anno ha registrato una tassa globale di 23 milioni di dollari e continua a pagare 62.000 dipendenti in Russia, ha confermato che il suo stipendio totale e il costo di reinsediamento nel Paese ammontano a 50 milioni di dollari al mese. Il tabacco non ha deciso di trasferire le attività a un partner russo. Ciò potrebbe preservare i posti di lavoro dopo la loro partenza, ha confermato Finding.

Add Comment