“Finirà con un attacco nucleare e tutti in Paradiso” – Il Tempo

Giada Oricchio

La Russia non esclude la terza guerra mondiale. Non si discute come nulla fosse sul primo canale della tv public russaa. Durante un po’ del talk show con l’oligarca russo Vladimir Soloviev, analista e giornalista ha riferito ai telespettatori la propaganda di una Russia madre che porterà pace, giustizia e sicurezza creando un nuovo ordine, mentre per tutto il tempo ho deciso di iniziare una grande guerra. Un opinionista clandestino in Occidente ha dato inizio al conflitto e la Russia non potrà fare altro che risponderà con “un’operazione speciale per smilitarizzare la Nato anche se non sarà facile”, a cui farà seguito un collega che ha detto: “ Di fatto siamo nella terza guerra mondiale”. Ma è la caporedattrice del canale televisivo satellitare Russia Today, Margarita Simonyan, ha alzato il tiro sostenendo che un attacco nucleare di Mosca è l’opzione probabile: “O si perde in Ucraina o si inizia la terza guerra mondiale. Penso che la guerra mondiale sia l’ipotetico più realistico conoscendo noi e il nostro leader Vladimir Putin. Dai un lungo è orribile penserò che potrebbe finire in un colpo nucleare, ma secondo me è la cosa più probabile”.

Putin se gioca l'esistenza stessa della Russia: ecco perché non si fermerà la guerra

Le Affermazioni deliranti culminano in una risata inconscia e in una propaganda oscena: “E’ così, ma noi andremo in paradiso”. Cioè il popolo russo può accettare anche il disastroso più delle opzioni perché a chi moore por la patria saranno aperte le porte del paradiso. Il telegiornale è pubblicato dal quotidiano americano Julia Davis, fondatrice di Russia Media Monitor su Twitter (@juliadavisnews).

Add Comment