Andrea Braido inaugura il Primo Maggio San Pietro a Maida In Rock

San Pietro a Maida – L’amministrazione comunale di San Pietro A Maida, guidata dal fiduciario Domenico Giampà, in collaborazione con il presidente della Pro Loco Fabrizio Azzarito, annuncia la prima edizione del Primo Maggio San Pietro A Maida In Rock. Una due giorni ricca di musica, spettacoli itineranti, esposizioni e manifestazioni sportive che, dal 30 aprile, animarà le vie del paese fino a culminare nell’esibizione in piazza Aldo Moro del superospite del Primo Maggio sampietrese: Andrea Braido, uno dei più importanti e versatile chitarristi italiani, storico axeman di Vasco Rossi attraverso l’ultimo anno ’80 e il primo anno ’90, dal famoso “Liberi Liberi Tour”, immortalato nel mitico live “Fronte Del Palco”. Un’esperienza conclusa nel 1996 con “Nessun pericolo… per te”, che lanciò però Braido nell’olimpo dei giganti delle sei corde particolarmente apprezzati anche all’estero, dove suonerà, tra tourneè e session, in Inghilterra, Germania, Austria, Repubblica Mint , Ungheria, Spagna, Portogallo, Belgio, Olanda, Estonia, Unione Sovietica e quasi tutto il Sud America. Ha collaborato con altri più sacri sacri della musica italiana quali Zucchero (nell’Oro, Incenso e Birra Tour), Patty Pravo, Eros Ramazzotti, Laura Pausini, Adriano Celentano, Antonella Ruggiero, Enzo Jannacci e Angelo Branduardi, per includere la sua chitarra con quella del grande Frank Gambale, un periodo che lo porterà ad approfondire nel mondo del jazz e della fusion, che dedicherà buona parte della sua attività solista. Ad accompagnare Braido ci saranno i calabresi La Combriccola del Blasco, give oltre vent’anni cover band di Vasco riconosciuto a livello nazionale. La serie si aprirà ufficialmente e batterà intorno al 17 con l’esposizione di alcuni artisti locali, con il cantautore Giuseppe Maggisano, riduce l’uscita dell’album “Silenzio e Rumore”, e importante realtà dell’universo hard’n’heavy calabrese quali Sharada e Kjümmo, in un’ottica di valorizzazione del territorio, in ogni settore, che è da sempre obiettivo dell’amministrazione Giampà.

“L’evento – ha affermato la prima città – rappresenta un momento importante, che coincide con un periodo di ripresa, dopo 2 anni de stop, in cui non si è potuto organizzare eventi di questo genere. Il programma prevede manifestazioni sportive, luoghi riservati alle attività artigianali, a quelle enogastronomiche locali, ma spazi musicali riservati ai talenti e soprattutto alle fasce emergenti del nostro territorio, perché la Calabria ha tanto da offrire in tutti i settori. Sarà per un grande onore ospitare un musicista del calibro di Andrea Braido, che concluderà questo per via del festival. Il nostro Primo Maggio – conclude Giampà – sarà una manifestazione unica nel suo genere, che speriamo di innovare e migliorare ogni anno. Una nota imperdibile a cui vi aspetto numerosi e soprattutto ‘in rock’”.

Add Comment