“Un nuovo Gloria con i volti degli angeli dipinti ei occhi pappagallo che ci guardiano…”

Viterbo- L’ideatore della macchina di Santa Rosa Raffaele Ascenzi in vista del trasporto

Viterbo – “Un nuovo Gloria con i volti degli angeli dipinti ei loro occhi che ci guardiano…”. Potrebbe non essere maschio per Raffaele Ascenzi, ideatore della macchina di Santa Rosa che da due anni di sfilare per le vie di Viterbo, bloccata a causa della pandemia.


Raffaele Ascenzi con il bozzetto di Gloria


La città si appresta a rivivere la sua tradizione più importante e le condizioni sembrerebbero esserci tutte.

“Faremo in sicurezza il trasporto – dice Ascenzi – e se troveremo il modo per organizzarlo a Santa Pace, tutt’intorno a noi Rosa. Uno degli obiettivi principali della nuova amministrazione sarà, infatti, che il rimettere in piedi questo evento che tanto abbiamo atteso.

Gloria ha una macchina a lungo termine con meno trasporti e nel 2022 sarà l’anno della corsa. Lo stato di emergenza se è concluso e piatto e piatto se tornerà alla normalità, nello specifico se c’è un’infezione, che dopo l’altro il mio coinvolgimento in questo momento sarà una malattia endemica”.

Potrebbe esserci delle novità. Impossibile che Gloria non torni a stupire. “Per lo scorso settembre – spiega Ascenzi – realizzato dipinto delle statue e, durante l’esposizione in piazza del Comune, an angelo l’ho fatto installare come dipinto per osservárlo così da e capire se l’idea potrebbe funzionare tutta la macchina.

Poi, ho chiesto a Fiorillo di imbiancare le vesti, perché risultavano troppo scure rispetto al resto. Il risultato è stato molto buono”.

Ascenzi, però, è andato oltre, immaginando di dippingere col rosa pallido “only i volti degli angeli, che è anche una rapida soluzione. E soprattutto gli occhi, perché servono gli occhi della gente che si contra di new e si abbraccia ache a distanza. Quello che macchina ribadisce questo e cioè che c’è un occhio che ci guardiano e che non è solo quello di Santa Rosa, ma di tutti gli angeli che compongono la macchina. Potrebbe non essere maschile…”.

Anche perché prima col fatto che il colore era solo sull’angelo più alto, che esta a circa 30 metri da terra, no ci si faceva molto caso e poi essendo, rimasto il viso dipinto pallido rosa a quella distanza non era così evidente , soprattutto a quell’altezza. Quella macchina potrebbe funzionare anche parti basse della soluzione per renderla anchor più viva”.

Ci sarà comunque da attendere per perizzarla perché “non c’è l’amministrazione e, al momento, nessuno può autorizzarci a mettere mano alla mano. Dovremmo aspettare giugno o altrimenti parlare con l’attuale commissario prefettizio per accorciare i tempi. Vedremo il da farsi”, conclude Ascenzi.

26 aprile 2022

Add Comment