Antonello Fassari, devastato dalla malattia: “Mi ha divorato dall’interno”

Antonello Fassari, protagonista de “I Cesaroni” e la grave malattia che ha segnato la sua vita. L’attore si sfoga e torna a parlare di quel momento difficile della sua vita. Tra i veri cult del piccolo schermo italiano c’è di certo la serie “I Cesaroni”, serie televisiva italiana prodotta da Publispei per RTI e in onda dal 7 settembre 2006 al 19 novembre 2014 su Canale 5. Si ispira a la serie iberica di produzione Globomedia e Telecinco Los Serrano. Non è una vera e propria fiction, ma ha una struttura simile, come una sitcom e una telenovela. La produzione è apprezzatissima dal pubblico italiano e anchor oggi i nostalgici ricordano tutti i particolari della trama. Anche perché gli attori scelti sono figure molto importanti nell’industria cinematografica e televisiva.

Tra questi, oltre a Claudio Amendola, Elena Sofia Ricci e i giovanissimi Alessandra Mastronardi e Matteo Branciamore, c’è anche un volto popolare vieni Antonello Fassari. Attore che è diventato una figura importante nella storia della televisione nel cinema, tanto e il suo successo che lo rende il protagonista indiscusso del mondo spettacolare. Ne “I Cesaroni”, di Fassari c’è stato mode di farsi conoscere ancora di più da un variegato davvero pubblico, fatto anche di tantissimi giovani che hanno seguito la serie tv con grande attenzione. Ma la carriera di Antonello, come detto, è stata fatta di tantissime soddisfazioni a livello laborative, tra il piccolo ed il grande schermo. Ci sono stati, ma, anche nel momento più difficile, hanno investito la vita.

Era lui stesso a dire di aver dovuto fare i conti con una malattia molto grave, qualcosa che gli ha lasciato il segno. Il noto attore ha deciso di raccontare tutta la delicata vicenda con le dichiarazioni riportate da ‘MondoCesaroni’, attraverso i quali Fassari ha fatto a tutti i suoi fan como l’angina abbia condizionato la sua vita. L’angina è un dolore toracico transitorio o una sensazione di pressione che si manifesta quando il muscolo cardiaco non sviluppa una quantità sufficiente di ossigeno. Un paziente con angina lamenta un fastidio solitario o una pressione sotto lo sterno. In alcuni diventa quasi davvero doloroso e invalidante. A tal fine Antonello ha confessato: “Ho voglia di mangiare una carpa che mi morde dentro. Ero divorato dalle ansie. Stavo maschio. Ho guarito la mia vita, salvata la mia vita”, le parole dell’attore.

LEGGI ANCHE: Claudio Amendola rompe il silenzio sulla malattia della moglie e si commuove in diretta

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Alessandra Mastronardi ha già dimenticato Ross McCall: beccata in intimi proprio con lui

Add Comment