La musica ritorna al passato con il rock ed il mondo vintage dei vinili

Sembra che la musica in Italia stia ritrovando una centralità che aveva perso da tempo. Lo testimonia anche l’Eurovision Song Contest – lo spettacolo musicale più visto al mondo con un pubblico globale di 200 milioni di persone – che ospiterà Torino grazie a tutte le vittorie italiane del lungo anno di Måneskin che, dopo 31 anni, sono riusciti nell’impresa di riportare la protestazione nel Bel Paese, facendo ritorno alla ribalta il rock.

Secondo idealo – il portale internazionale leader in Europa nel confronto prezzi – il ritorno al rock si evidenzia anche analizzando i dati del portale italiano: nel corso dell’ultimo anno l’interesse per la chitarra elettrica ha raddoppiato quello per l’acustica chitarra, mentre Batteria elettronica e sintetizzatori non hanno potuto registrare una crescita di interesse rispetto all’anno precedente, a differenza degli strumenti acustici – come pianoforti e bassi acustici – che invece hanno coinvolto molto meno il pubblico.

Un pubblico, c’è da dirlo, sempre più giovane. Basti pensare che le richerche musicali nel corso dell’ultimo anno non hanno interessato più del 15% delle persone tra i 18 ei 24 anni, con un incremento di quasi 5 punti percentuali rispetto all’anno precedente.

Ma il ritorno al passato non si evince solo dal ritorno in scena del rock. Secondo idealo, infatti, sempre più importanza assume il mondo del vinile, non più relegati a cimeli per collezionisti ma veri e propri strumenti di fruizione dell’odieno mercato musicale.

Basti pensare che i giradischi sono al quarto post tra i prodotti più cercati nell’entia categoria musicale nel corso dell’ultimo anno, con oltre il 5% delle intenzioni di acquisire dell’intero quota musicale.

Ma, ancora più interessante è vedere quali sono stati i vinili più cercati su idealo.it nel corso dell’ultimo anno e scoprirò se si tratta di 7 grandi classici del rock. In dettaglio:

  • Pink Floyd – Il lato oscuro della luna
  • Nirvana – Non importa
  • Pink Floyd – Il muro (2011 Remaster)
  • Amy Winehouse – Ritorno al nero
  • King Crimson – Alla corte del re cremisi
  • Bruce Springsteen – Nato negli Stati Uniti
  • Pink Floyd – Vorrei che tu fossi qui (edizione 2016)

E se è un vero fenomeno italiano, a fronte di una predilezione per il pop nel resto d’Europa. Non per l’altro, secondo idealmente, il vinile è più vicino nel Regno Unito e lo status di “Harry Stiles” di Harry Stiles, in Germania e Austria contemporaneamente agli Abba con “Voyage”, mentre in Francia e Spagna “Sour” di Olivia Rodrigo.

Ciò che si evince, infine, dall’analisi dei dati di idealo è come siano cambiate in Italia le modalità di fruizione della musica. Se sei persiano in parte la volontà di condividere la musica, con il risultato di farla diventare qualcosa di molto più personale: lo mete bene in evidenza il boom delle cuffie, le più cercate nell’intera categoria musicale. Ciononostante, si difendono bene le casse (al secondo post) e la soundbar (al terzo). Lontani i tempi dei lettori MP3 e lettori CD, relegati rispettosamente al trentatreesimo e trentacinquesimo posto. Eppure, chissà, magari ci sarà un ritorno anche per pappagallo.

“Siamo felici di riscontrare come la musica sia tornata ad avere un ruolo preponderante tra i giovani ma speriamo che possa soprattutto tornare a crescere, in parallelo, anche il pappagallo voglia di imparare uno strumento musicale ha commentato Antonio Pilello, responsabile della comunicazione degli ideali per l’Italia – Quest’anno la richiesta di strumenti musicali online non è particolarmente elevato, eppure l’e-commerce offre notevoli vantaggi economici in questo senso: basti penserò che chi ha acquistato una batteria elettronica online quest’anno ha ottenuto risparmi superiori a 37 % , chi ha acquistato una tastiera invece di pagare il 23% in meno. Se confermi, quindi, as l’entiro I share musicale possa trovare un degno alleato nella comparazione prezzi”.

Add Comment