Cannes Classics, ristorante Sciuscià ed evento suo Paul Newman – Last Hour

(ANSA) – ROMA, 2 MAR – LA MAMAN ET LA PUTAIN di Jean Eustache sarà il film di apertura di Cannes Classics in un programma, quello del festival (17-28 maggio) sui classici ormai sempre più ricco. Nel cartellone dall’Italia il restauro dalla Cineteca di Bologna con The Film Foundation di Martin Scorsese del capolavoro neorealista di Vittorio De Sica SCIUSCIA’ (1946), primo film nella storia dell’Academy a vincere, nel 1947, il Premio Oscar al miglior film Straniero (all’epoca denominato “Premio d’Onore”), che sarà presentato in anteprima mondiale.

Si tratta di un evento, la presentazione del dovuto episodio della docuserie ideata e prodotta dall’attore Ethan Hawke con Scorsese produttore esecutivo della sua mitica copia Joanne Woodward e Paul Newman, THE LAST MOVIE STARS, tra vita e carriere y ricordi dei colleghi in un documentario decisamente affascinante e commovente che questo è Hawke che presenta la sua Croisette.

Un altro documentario biografico in prima mondiale sarà quello di sua Romy Schneider che nel ’57 fu insieme alla cugina Sissi memorabile: ‘ROMY, A FREE WOMAN’ di Lucie Caries. Ci sarà poi il ritratto realizzato da Julie Bertuccelli su JANE CAMPION (a ribadire che la mattatrice agli Oscar fu la prima donna in assoluto a vincere la Palma d’oro nel ’93), un omaggio a GÉRARD PHILIPE, un altro a PATRICK DEWAERE che è passati 40 anni e un altro ancora allo sceneggiatore comparso JEAN-CLAUDE CARRIÈRE.

Si festeggeranno i 70 anni di CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA di Gene Kelly e Stanley Donen di cui verrà Vi presento un incredibile restauro in 4k. Tra i classici restaurati e presentati in prima mondiale anche IL PROCESSO un classico di Orson Welles dalla storia d’amore di Kafka con Anthony Perkins tra i protagonisti (1962) e L’ULTIMO VALZER di Martin Scorsese (1978) in cui il recordista americano ha girato San Francisco Addio’s concerto di The Band.

Il Paese d’onore è l’India mentre presenterà un doppio film olimpico con il film ufficiale dei Giochi Olimpici di Monaco di Baviera nel 1972 direttamente su 8 record di tutto il mondo e quella presentazione in anteprima del mondo dei Giochi Olimpici di Tokyo direttamente su Naomi Kawase, in vista di Parigi 2024. (ANSA).

RIPRODUZIONE PRENOTAZIONE © Copyright ANSA