Dalla chitarra all’obiettivo: a Milano gli scatti rock del fotografo Bryan Adams

Dieci minuti, dieci per scattare un ritratto alla regina. A Buckingham Palace Bryan Adams, nervosissimo, se portava con sé un’attrezzatura fotografica completa fino all’eccesso, e anche obiettivi decisamente obsoleti. È stato quello a fargli svoltare la giornata. Elisabetta si è messa a ridere: «Non vedo macchine del genere da un sacco di tempo», e la tensione si è sciolta. Mail tocco di classe a una foto che sembra impossibile ea volte se è rivelata semplicissima lo hanno datos gli stivali di gomma, quelli che gli inglesi chiamano Wellington boots, abbandonati vicino alla sedia della sovrana. Un altro sorriso di Elisabetta: «Sarà divertente vedere in foto i miei stivali di gomma». I funzionari di palazzo non erano d’accordo, ma i Wellies nella sua foto ci sono eccome, mentre il volto della regina è finito, opportunamente tagliato, in un incenso canadese.

“Her Majesty The Queen, Wellington Boots”, del 2001, è una delle 28 immagini di Bryan Adams, rockstar e fotografo, nella mostra finale al 9 luglio presso la Leica Gallery di via Mengoni 4, tutte angolo con Piazza Duomo. Il titolo è “Exposed” e tanti sono tutti famosi: Mick Jagger in maglietta verde, alcuni Ben Kingsley, alcuni Amy Winehouse, Kate Moss, Sean Penn, Mickey Rourke. E poi l’ereditiera Daphne Guinness, Victoria Beckham, Yasmin le Bon in guêpière… Molti sono amici personali, e par che Bryan, star also in proprio, conosca tutti i mezzi psicologici per mettere i soggetti a proprio agio, proprio perché sa come ci Si sente davanti ad un obiettivo.


Questo è il mio servizio fotografico con Mickey Rourke, molto fortunato e pluripremiato, ma deciderò di vendermi come fotografo professionista, ma questo non significa che lavorerò solo con i miei ricchi e famosi: ho molti libri importanti, infatti, sono “Wounded – The Legacy of War”, sui soldati inglesi feriti durante la guerra in Iraq, dal 2013, e “Homeless”, 2019, su chi vive e dorme per strada.

La mostra, curata da Anke Dagenhard e Denis Curti, è ad ingresso gratuito, dal martedì al sabato dalle 10-14 e 15-19, informazioni su www.leicastore-milano.com.

Add Comment