“La ballata dei gusci infranti” ha vinto il premio per il miglior dramma a Tokyo

CINEMA – Il film con Simone Riccioni, nato dal libro autobiografico di David Miliozzi, la sua idea della ginecologa Elisabetta Garbati ha conquistato il Giappone. «La consapevolezza che questo status viene assegnato conferma l’universalità di questo film»


caricamento lettura

Da sinistra Samuele Sbrighi, Simone Riccioni, Federica Biondi, Jonathan Arpetti, David Miliozzi ed Elisabetta Garbati nella storia del cinema nazionale

hanno dato Giulia Sancri

Una storia Maceratese, girata sui Sibillini e ricompensata in Giappone. Ha imprigionato il volo così Il film “La ballata dei gusci infranti” di Federica Biondi ha vinto il premio per il miglior dramma al festival “Tokyo Film Awards”.

BallataGugliInfranti_FF-2-650x434

Simone Riccioni ed Elisabetta Garbati

David Millozzi non può mai poter pensare, mentre scriveva il suo libro autobiograficoQuello è il nono mese di gravidanza, non fino ad ora, ma io sono solo un padre, ma anche una parte fondamentale di un premio nel campo della cinematografia.
sì, perché Il film interpretato dall’attore Simone Riccioni, nasce dall’idea della ginecologa Elisabetta Garbati che, dopo aver letto il libro di Miliozzi dal titolo “E tutto iniziare a tremare” ha suggerito di avere un punto per un film.
Nasce in questa modalità il film è stato presentato in anteprima al Multisala di Macerata il 25 marzo, e in poco tempo ha registrato incassi importanti e vinto un premio internazionale.
«Lo avevo detto sin da subito a Simone Riccioni – racconta Elisabetta Garbati – che que questo film avrebbe ricevuto dei premi. Detto fatto. Quando oggi mi ha chiamata per dirmi che sono stata felicissima. Lo merita tutto per l’impegno che hanno messo in questo progetto. È un bel patrimonio di conoscenze. Il mio cuore è più piacere Penserò che il premio sarebbe arrivato in un momento molto difficile per la cinematografia, non solo in Italia ma in tutto il mondo. Questo film, una volta, si è improvvisamente concluso con un numero importante e il premio è solo uno dei tanti successi che merita».

Grande insoddisfazione anche di David Miliozzi che è diventato sceneggiatore del film insieme Federica Biondi e Jonathan Arpetti.
«Siamo molto soddisfatti – confida – . Federica Biondi è una grande recordista e si merita in pieno questo premio. Complimenti alla produzione per il coraggio, per aver creduto in un ambizioso così progetto, dimostrando che noi provinciali abbiamo un grande cuore e siamo capaci di grandi cose. Sono orgoglioso di gran parte di questa squadra eccezionale: questo premio è una bella sorpresa per tutti noi e per il nostro territorio». Una conoscenza importante anche per la terra colpita dal sisma che fa da sfondo alla storia narrata. «È un film intermente ruotato nelle Marche – dice Miliozzi – ma che racconta una storia universale, che riguarda tutti. Il premio che viene assegnato a Tokyo conferma l’universalità di questo film».

E’ “nato” un film La ballata dei gusci infranti in tre esce a Macerata (Foto)

“La ballata dei gusci infranti”, Confartigianato con Simone Riccioni “Un film sulla preziosità della vita”

“La Ballata dei Gusci Infranti”, il nuovo film di Simone Riccioni: un corale messaggio di resilienza

© RIPRODUZIONE PRENOTAZIONE

torna alla home page

Add Comment