Libro: La bambina che si pettinava i capelli, Giornale siciliano – Sicilia


Autrice Milena Barbagallo di Acireale


(ANSA) – ACIREALE, 03 MAG – “Sono sempre contento dell’idea di avere tanto e dei miei pensieri su una cassetta del cervello in cui potrei conservare e vivere e ricca del riaffiorano alla mente”. Parole di Milena Barbagallo, nata ad Acireale ma che vive ad Aci Catena nel Catanese, autrice del libro “La bambina che si pettinava i capelli”, edizioni Youcanprint (pag. 190 – 14 euro) in vendita sul web.

Un diario che è dipana in Sicilia e narra la storia di un’intrapolata bambina nei panni di una bambola che vive in un castello alla periferia della campagna dell’Isola che dappima sembrerebbe volere rimarere nell’ombra per mandare in prima fila a vivere il esperienza di essa vita la bambola Maya sempre assistita dalla piccola Annette (infantile alter ego dell’autrice). “Se si arrende, ma sa di aver perso il suo cuore e il suo spirito, non sarà esaurito, non sarà lasciato salire in campo per affrontare il suo destino. Ed è quello all’improvviso se decide di usalo allo stesso modo e protettivo in cui ama rifugiarsi e nel quale vorrebbe rimanere per sempre, sfidando e accettando l’amore alche nelle estrinsecazioni più Dolorose o Pericolose”, afferma Barbagallo. Scrive: “La mia fortuna è viva in questo giorno siciliano, toglie e promette tanto e, anche se mi giro scappo via, rimpiango il mio “non” vissuto passato per trovare quella bambina che anchor vive in me”. Parte della vendita del libro sarà restituita all’associazione Il Bambino della Speranza”, onlus di Acireale. (ANSA).

RIPRODUZIONE PRENOTAZIONE © Copyright ANSA