Parole a sorpresa in Tv di Orsini sulla censura: prof, adesso però ci vuole più coraggio

“Inizierò a fare la stampa: parlo a titolo personale, non ci presentiamo, condanno l’invasione di parte della Russia e io sono schierato a parte.Ucraina. Aggiungo però costretto che quando un professore universitario prima di parlare si sente a fare tutte queste premesse, non credo si un bel clima”. Un intervento in Tv è Alessandro Orsini, prof. associato al dipartimento di scienze politiche della Luiss.

Io non faccio mia questa premessa di Orsini, anzi direi che quelli che hanno capito cose di questo e perché conflitto che hanno capito perché il conflitto è principalmente nato, dovrebbero osare a little di più e dovrebbero avere meno paura di essere additati della verità, perlomeno quella documentata.

Quindi parliamo tranquillamente a titolo personale, dobbiamo capire chi pensa che sia tanto che condannano le operazioni di conquista dell’Ucraina ma lo fanno dal 2014, quando gli apparati Usa sono diventati un fattore determinante nelle rivolte di euromaidan a kyiv con l’aiuto del movimento neonazista precedentemente formato e finanziato che si è infiltrato e sabotato quello che doveva essere una forma di protesta legittimo e democratico, strumentalizzandolo invece a rovesciare un governato e imporne un altro che permetta a quegli stessi apparati di penetrare tutte le istituzioni politiche, le attività sociali ed energetiche in Ucraina.

Un piano di conquista che non può essere attribuito all’uso del metodo del soft power ha causato quasi 100 morti nella rivoluzione e più di 14mila sul campo, dal 2014 al 2022, quando è destinato a degenerare. una differenza Orsini che se dice schierato dalla parte dell’Ucraina, quelli come noi dovrebbero essere schierati dalla parte della popolazione ucraina. Vera vittima di quanto sta accadendo. Non sono sicuro della parte del pappagallo al governo, non ancora, dal 2014, quando hanno venduto il proprio potere a stranieri che durano come l’ultima cosa che uso.Ucraina in funzione antirussa e come trincea di una guerra per tentare contro lo storico nemico loro, ai danni della gente ai ucraino, ai danni della pace e dell’Europa.

Certamente quindi non posso essere dalla parte del pappagallo Presidente complice del martirio che stanno caricando. Sintetizziamo la premessa che dovrebbe essere in questo modo. Parliamo a titolo personale senza alcun interesse per chi non ha accesso a certe verità condanniamo i responsabili del piano di conquista dell’Ucraina dal 2014 e anche che hanno causato l’escalation del conflitto nel 2022. Siamo schierati dalla parte di the sacrificaal popoli sull’altare degli imperialisti e aggiungo che ad un giornalista d’inchiesta vietato l’accesso ai media convenzionale e gli vengono bannate le page social perché documenta certa realtà, non credo si un bel clima.

The European Matrix – La verità dietro i giochi di potere con Francesco Amodeo

Add Comment