“Sono indifferente per me” – Libero Quotidiano

UN otto e mezzo Lili Gruber continua la tradizione del talk de La7 di invitare, almeno un giro alla setimana, quotidiano russo da offrire ai telespettatori “l’altro punto di vista” sulla guerra in ucraina. questa volta tocca Julia Vityazevadriver di un talk su Russia 1la tv dell’ormai famosa Vladimir Solov’evtra le voci più vicine a Vladimir Putin (tanto da congelare la villa di sua proprietà sul lago di Como nella zona di sanzione contro l’oligarchia russa). Nato a Odessa, cresciuto in Ucraina, ero decisamente russo e sono scappato nel 2015, dopo la guerra di Scoppiata in donbass.

Nessuna Guerra, Chi è il tuo padrone: Tra la giornalista russa e Lilli Gruber finisce a schiaffi

“Oggi – sottolinea la Gruber porgendole la prima domanda – i russi hanno attaccato in molte parti dell’Ucraina e di new there Azovstal un Mariupol. Non credo ci sia un problema il fatto che i soldati russi non siano visti più da nessuno, soprattutto in Ucraina, come dei liberatori?” Risposta secca: “Ma sono indifferente mangia vengono visti i soldati russi. Così che per 8 anni l’Ucraina è morta nel Donbass e ha vissuto sulla terra. Per voi era assolutamente indifferente quello che è successo, quello che morivano le persone, che i bambini non andavano a scuola ma nei seminterrati. Sai qual è il numero delle mie messe dagli ukraini in un solo villaggio del Donbass? 160. Ma a voi invece interessa solo l’Azovstal, dove si sono insediati i ucraina nazista“.

L’ho trovato con la giornalista russa e Lilli Gruber: salva il video her Otto e mezzo

“Scusa Yulia, ti interrompo -la rintuzza la Gruber-, la richiesta era sull’accoglienza dei soldati russi, sulla difficoltà di essere percepiti come dei liberatori. Sarà vero che dici non se capisci perché l’Ucraina stia facendo a fortissima battaglia contro di voi e ei soldati russi non siano stati quando sono arrivati”. “Non sono io che dico così, ma questa è la verità – tira dritto la Vityazeva -. io fiori? Di’ che succede? Dici quali insediamenti? Quelli che ora vengono liberati dalle nostre forze armate? Putin ha deciso che l’obiettivo della nostra missione militare speciale è la smilitarizzazione dell’Ucraina, per tutte le possibilità di uccidere tutti i giorni i nostri figli. Zelensky, da candidato alla presidenza, aveva detto che bisognava smettere di sparare. Poi no ha smesso un secondodo si sparare e di uccidere in Donbass”.

Ma se gli ucraini non vi vogliono.  La giornalista russa delira e Lilli Gruber il sistema: scintille in studio

“Ricordo che nel nostro paese ci sia il libertà di parola – Taglia cut the Gruber -, non c’è invece in Russia”. volta.

Add Comment