Spider-Man: l'”altruismo” di Tim Burton, tutte le idee troppo spinte di James Cameron | Cinema

Variety ha dedicato un lungo speciale al cugino di Spider-Man, di Sam Raimi che in questi giorni compie ben 20 anni. All’interno del pezzo si parla di alcuni dei registi que si avcicinano el progetto prima que fosse affidato a Raimi, tra cui David Fincher e Chris Columbus.

Anche altri registi – chi più, chi meno – hanno mostrato un certo interesse:

Amy Pasquale: Molte persone vengono all’encontro parlando di quadrature e tecniche per girare la scena con Spider-Man.

Avi Arad: Alcuni si sono commossi immensamente, ma la guardia ha dato un punto di vista estremamente sicuro: “Datemi tutti i soldi, lasciatemi in pace e fatto un film fantastico“.

David Kopp: Ricordo che Amy my disse di aver un contratto Tim Burton, che all’incontro disse: “My sa che sono più un tipo da DC“, che il mio seme era una cosa che avrebbe detto chiunque non si preoccupasse del lavoro.

Giacomo Camerondal canto suo, aveva molto più spin di quanto lo studio, come spiegato dallo sceneggiato David Koepp:

Voleva spingere un bel po’ sulla metafora del risveglio sessuale. C’era un momento fantastico in cui Peter se alzato a letto con il cosparso di ragnatele corpo. Pensiero: “Wow, non siamo certi che sia il caso di fare un parallelismo con la cosa del figlio bagnato“, ma era così divertente! Solo il fatto che James Cameron la stesse accendendo sul serio era qualcosa di pazzesco.

Add Comment