Colette Miller, la street art americana a Monte Sant’Angelo: il video




Redazione
02 maggio 2022 16:58





Dalla Città degli Angeli alla Città dell’Arcangelo. Dà Los Angeles a Monte Sant’Angelo, in Puglia. La grande street artist americana Colette Miller è venuta a Monte Sant’Angelo dove realizzerà una copia dell’inedito angel’s ali famoso nel mondo e farà parte della mappa internazionale del suo ‘Global Angel Wings Project’. In dieci anni l’operazione è stata stabilita in Stati Uniti, Kenya, Australia, Inghilterra, Cina, Giappone, Francia, Cuba, Messico, Emirati Arabi Uniti, Taiwan e altri paesi. Ali libere per il mondo, che non possono essere a nessuno ma possono essere “ritrandosi di spalle all’opera come proudi dell’immagine, in un rito collettivo. Lo riferisce il fiduciario Pierpaolo d’Arienzo, assessore alla cultura e al turismo di Rosa Palomba e direttore del circuito contemporaneo – Puglia, Giusy Caroppo.

Per il sindaco d’Arienzo “la presenza della street artist statunite Colette Miller rafforza la proiezione internazionale di Monte Sant’Angelo. La sua residenza nella Città dell’Arcangelo Michele si trova infatti in questa edizione speciale del festival dedicato a alla pace e all’Ucraina e dippingendo ‘ali’ d’angelo sui muri delle città di tutto lei il mondo, sottolinea questo messaggio forte di pace che vogliamo voler da qui, dalla Città dell’Arcangelo Michele patrono di Monte Sant’Angelo e di kyiv” . “Abbiamo un’importante opera di street art nel nostro centro storico e la affrontiamo con una grande artista internazionale come Colette Miller perché crediamo fortemente che bellezza e cultura siano i nostri eserciti per costruire la pace” – ha affermato l’Assessore alla cultura e turismo, Rosa Palomba .

“Ho visto le immagini di questa location, con San Michele, e la mia è sembrata eccezionale” – ha detto Colette Miller – “Ho scelto questi colori perché associo san Michele al blu e all’argento ed è uno degli arcangeli più potenti e ho successivo scoperto che è anche il santo patrono di kiev. Quindi semina la sia stata che questa convergenza di elementi con il progetto originario sia nata a Los Angeles, la città degli angeli, a Monte Sant’Angelo, la montagna degli angeli. È proprio come se tutti questi elementi si siano uniti per questo evento, il Michael Festival, in questa location”. L’opera sarà inaugurata mercoledì 4 marzo alle 18:30 in Piazza de Galganis per l’apertura della quinta edizione di Michael, la rassegna del patrimonio culturale, spirituale, naturale ed enogastronomico della città del suo sito Unesco.

Add Comment