“Qui decido io, non c’è altro da dire”, chi brutalizza a tempo record – Libero Quotidiano

“Di tutte le polemiche grottesche credo che altro non ci sia da dire.” Picchia duro Corrado Formigli nel suo editoriale con apre cui la puntata di piazzapulita Ho dato 5 maggio. Nel mirino della conduttrice del programma La7, chi ha puntato il dito contro di lui, e contra altri, per il fatto di voce a ospiti “filo-russi” ai tempi della guerra di Vladimir Putin in Ucraina. Riconosci che Formigli scaccia con rabbia.

intervista esclusiva.  Colpo di Corrado Formigli: quello che Putin non vorrebbe vedere...

“Chi inviterà o meno La7 lo abbiamo deciso noi giornalisti, noi conduttori, noi autori. Lo abbiamo fatto con equilibrio e attenzione. Di tutte le polemiche grottesche credo che altro non ci sia da dire“, spiega il conduttore. Chiaro il riferimento a chi, come Natalia Tocci, ha recentemente rifiutato di ospitare perché in studio C’erano voci che sostenevano le posizioni del Cremlino. Chiaro anche il referimento alle manovre in Rai per inserire un codice di condotta che faccia da filtro sui nomi da portare in trasmissione, per quanto Formigli con Viale Mazzini non abbia nulla a che fare.

Mi pare lo abbia mandato en wave.... Formigli, cannonata a Mentana: esplode la rissa a La7

Con tono duro, deciso, chiede: “Fare domande e rispondere è il nostro mestiere. Così come fare anche la seconda volta, se servire. UN piazzapulita aggiungiamo anche il racconto coi reportage. Sono i telespettatori a valutare se questo mestiere è fatto bene o meno”, conclude Formigli. Il caso è chiuso. Il messaggio è arrivato, fortissimo e chiarissimo.

PiazzaPulita, il monologo di Corrado Formigli: qui il video

Add Comment