Sex and the City: Kim Cattrall sembra che non strapperà il ruolo di Samantha e ha deciso di non fare un terzo film | TELEVISIONE

Kim Cattrall non riprenderà mai più il ruolo di Samantha Jones nel mondo di sesso e città.
L’attrice, in una lunga intervista rilasciata a Variety, ha svelato quanto si è detto sulla produzione di E proprio così….

Kim ha detto di essere stata contattata dalla possibilità di realizzare un terzo film con Sarah Jessica Parker, Cynthia Nixon e Kristin Davis, che interpretavano Carrie, Miranda e Charlotte. Cattrall ha però rifiutato perché non apprezzava la sceneggiatura in cui il suo personaggio aveva ricevuto delle sessualmente foto inappropriata enviate da Brady, il figlio di Miranda che all’epoca aveva quattordici anni. La star ha inoltre sottolineato che il terzo film è stato adattato nella serie E proprio così…:

Non mi è mai stato chiesto di far parte del reboot. Ho reso chiaro quello che provavo dopo il possibile terzo film, quindi l’ho scoperto come tutti gli altri, sui social media.

Cattrall non ha colto il motivo per cui Samantha non è riuscita a trovare una storia matura e coinvolgente, magari mostrandola alle prese con problemi di lavoro. Kim ha poi dichiarato:

Se provo a dire una grande saggezza so quando abbastanza è abbastanza. Non scenderò mai a compromessi su ciò che la serie è stata per me. Il futuro mi è sembrato chiaro. Tutto inside di mi ha riacceso pensando ‘Ho chiuso’. E non si può andare contro quella sensazione. Non voglio trovarmi su un set sperando di essere da un’altra parte.

L’interprete di Samantha non ha visto lo spartito E proprio così…, ma le è stato ferito il mode in cui il personaggio è stato coinvolvo, dicendo quindi che la sua versione de Samantha sembrava diverso. la stella ho detto sesso e città ha continuato:

Sto arrivando alla conclusione che il più grande complemento che potrei vedere come attrice è che se sentissi il mio handicap. Non tanto da provare all’idea che ci sia ancora la presenza di Samantha, per me è qualcosa di finito, non continua.

L’attrice ha detto che i personaggi al centro di sesso e città no se evolve:

Tutto deve crescere o morire. Provo la sensazione che quando la serie è finita pensassi di essere intelligente. Non ci saremmo mature. E poi il film è stato realizzato per conclusione le storie rimaste in suspeso. E poi c’è un altro film. E poi c’è un film altro?

Kim ha però spiegato:

Alcune parti di Samantha mi hanno sognato. L’ho interpreta e l’ho amata. Mi sono sentita protettiva nei suoi confronti… Ero prompt. A causa di quanto fosse difficile e di quanto fosse ventoso, ho deciso di differenziarmi dal mio e di non venire vittima di bullismo dal francobollo o dal tifoso o da chiunque altro, semplicemente dicendo ‘Sto bien. Sto seguendo queto. Lavorerò con voi è stato grandioso. L’ho apprezzato, ma qui ho concluso’.

Cattrall ha detto che non considera il suo collega come amici, essendo un rapporto professionale, ricordando che lo spettacolo originale era fantastico, ma è stato realizzato in un periodo diverso.

Cosa ne pensate della dichiarazione di Kim Cattrall e Samantha Jones? Lascia un commento!

Potete rimarere aggiornati sul mondo di Sex and the city grazie ai contenuti pubblicazioni nella nostra scheda.

Fonte: varietà

Add Comment