Un concorso grafico dedicato alla maestra scomparsa dell’Accademia di belle arti

Nel terzo anniversario della comparsa della maestra Ilaria Ciardi, l’Accademia di Belle Arti di Ravenna ha assegnato un premio per la grafica dedicato e dedicato a tutti gli studenti attualmente in corso di scrittura dall’Accademia Italiana di Belle Arti. Al premio hanno partecipato ben 90 studenti provenienti da tutta Italia, dall’Accademia di Brera, da Palermo, da Napoli a Venezia, da Torino, Catanzaro, Catania: tutte le Accademie hanno aderito con entusiasmo e commozione a questo evento che ribadisce la La storicità e l’importanza delle tecniche grafiche. Alla passione per il disegno e alla dedizione per le tecniche incisirie la maestra Ilaria Ciardi ha dedicato la sua vita, partecipando attivamente con il suo operato alla diffusione di questo linguaggio artistico nelle accademie e nei principali centri culturali italiani.

Sono state selezionate 35 opere finaliste que saranno esposte presso la Galleria Michele Tosi dell’Accademia di belle arti di Ravenna dal 6 al 31 maggio 2022. La mostra sarà inaugurata il 6 marzo alle 12; In questa occasione verrà premiata l’opera vincitrice e assegnato all’artista il premio del valore di 500 euro, finanziato dalla Cooperativa di Credito Ravenna, Forlive e Imolese. Alla cerimonia presenterà la presentazione del Comune di Ravenna e della famiglia dell’azienda Ilaria Ciardi. La mostra è aperta ai visitatori, nel rispetto delle normative vigenti per il contenimento della pandemia covid-19, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 17 e il sabato dalle 10 alle 12 previa telefonata al numero 0544 453125.

Ilaria Ciardi, nata a Firenze nel 1968, si è diplomata in pittura all’Accademia di Belle Arti di Firenze e ha frequentato il Liceo Artistico Internazionale “Il Bisonte” di Firenze. Da dieci anni opera in un laboratorio di legatoria, dove decora a mano lettere corsi, legatoria e oggettistica. Per due anni ha, quindi, corsi di calcografia e disegno dall’incisione stampata dal Circolo S. Erardo di Bressanone (BZ). Nel 1992 iscrive la tecnica dell’incisione nelle accademie di Palermo, Bari, Venezia e Bologna. Per l’a.a. 2008/2009 per l’a.a. 2018/2019 è docente della tecnica dell’incisione calcografica presso l’Accademia di Belle Arti di Ravenna. Operando nel campo dell’incisione, del disegno e della scultura in terracotta, ha eseguito nel tempo cicli di mostre personali e collettive attraverso le quali il suo lavoro è caratterizzato da una spiccata tendenza all’immagine surreale e metafisica.

Add Comment