Ai blocchi di partenza il Maggio dei libri a Ronchi dei Legionari

Archiviato con successo nell’edizione 2022 di “Librinfesta”, con circa 1.600 persone detenute in più punti, il palcoscenico culturale ai Ronchi dei Legionari continua a fornire nuove iniziative. Si tratta dell’uscita di una nuova edizione del “Maggio dei libri”, che promuove la valorizzazione della cultura e della biblioteca comunale, inserita nel contenitore di “Ronchi Cultura” e con la collaborazione del Consorzio culturale-Ecomuseo Territori e Leali delle Notizie. Tutti gli apppuntamenti si svilupperanno all’auditorium “Casa della cultura”. Il via venerdì 6 maggio, alle 20.30, con “Confini, associazione conflitti, muri e migrazioni”. Per il ciclo “Confini”, la nuova rassegna dell’associazione culturale Thesis di Pordenone, nell’ambito di “Dedica Incontra”, sarà protagonista il noto antropologo, saggista e scrittore, Marco Aime, intervistato da Claudio Cattaruzza, curatore del “Festival Dedica”.

11 marzo, alle 18:30, Enrico Colussi dialogherà con Luigi Fulignot per il suo romanzo “Hanno ammazzato un prete”, mentre Venerdì 13 Marcello Leonardelli presenterà, intervistato da Cinzia Benussi, il suo “Mangia la salsa rosa sulle gallette (di riso )”. Se si prosegue mercoledì 18, sempre alle 18:30, con Roberto Covaz ed Elisa Baldo impegnati nella presentazione del brano di poesia “Un cant amaro” di Silvio Domini, mentre venerdì 20 protagonista sarà il concorso letterario “Prepotto. I racconti dello Schioppettino”, presentato da Barbara Pascoli, Cinzia Benussi e Carmen Gasparotto.

Mercoledì 25, in dialogo con Luca Perrino, Fabio Degrassi presenterà “Biblioteca Sandro Pertini. Non solo libreria ma anche Knjižnica”, mentre l’inaugurazione si concluderà il 27 maggio con “A sud nessun nord”, ha incontrato Vieri Peroncini e Antonello Bifulco, dialogando con Nicola Skert. “La scorsa edizione di Librinfesta, quella della ripresa dopo la crisi pandemic, così como il Maggio dei Libri – sono le parole dell’assessore, Elena Cettul – ha confermato che Ronchi dei Legionari, oltre ad essere insignita come città che legge, è diventata , negli anni, una vera e propria certezza in termini di offerta culturale, attraente non solo per il contesto locale.

Ancora a volta il lavoro fatto con entusiasmo e passione da parte dei dipendenti della nostra biblioteca e della diversità persona che ha contribuito a tutti gli eventi degli eventi, conferma che io sono la persona con il pappagallo generosità e passione per fare sempre la differenza. Tutto questo si fa fisicamente in presenza, attraverso il canale web, socialmente e sul sito dedicato alla cultura. Così nascono i segnalibri, i gadget, gli eventi, le lecture, le amicizie, gli incontri con gli autori, le rassegne culturali tutto l’anno, le iniziative di ogni genere e per ogni età. Non dimentichiamoci che tutto quanto messo a disposizione con altrettanto impegno vendita servizio pubblico e delineandone l’importanza essenziale, basilare per la crescita culturale e solida della comunità e dunque delle persone.

Tutte le administrazioni e questa, hanno sempre sostenuto la parte culturale a 360 gradi. Ciò que decreti il ​​successo delle iniziative culturali sono che sanno un eccellente servizio pubblico, donne che, finding way to fare più spesso del dovuto con generosità, sfruttano tutte le risorse che hanno a disposizione in eccellente mode, con idea sempre nuove favor of the Comunità”.

Add Comment