Alla via acquisto di libri ukraini da Associazione Lib – Libri

(ANSA) – ROMA, 06 MAG – “Ci sono momenti nei quali essere e fare il libraio diventa nel modo per aiutare le persone a mantenere il collegamento con le proprie radici, il proprio Paese: è por que come associazione abbiamo lavorato in queste settimane per dare la possibilità alle librerie di ordinare e ridistribuire nel territorio i libri ucraini”. Con questo messaggio, il presidente dell’Associazione Librai Italiani Ali- Confcommercio invita la libreria associata ad acquisire libri dall’Ucraina e selezionati dall’Associazione degli editori e librai ukraini. L’iniziativa si svolge a un mese di distanza dall’8 aprile in cui, in un incontro online, Ali ei colleghi ucraini se non si fossero trovati virtualmente e discusso del loro cibo e libri, lettura e cultura potrebbero davvero essere elementi di Lui trascorsi. Un impegno da parte dell’associazione italiana che se concretizza anche grazie a quella della libreria Hoepli di Milano che, assieme all’Ali, ha tradotto l’elenco di disponibilità del libro ucraino come è stato trasmesso dai colleghi dell’est.

“Ringrazio la libreria Hoepli che è capofila di questo progetto – continua Ambrosini – e tutte le librerie que vorranno accogliere il vi invitiamo a partecipare, il prossimo 20 maggio al Salone Internazionale del libro di Torino, al convegno dal titolo “Il libro , le librerie Nella tempesta del presente Covid-war: “ruolo delle istituzioni e delle associazioni” in cui saranno presenti Oleksandr Afonin, presidente di editori e biblioteche dell’Ucraina (UkrPBA), Guillaume Husson, presidente della biblioteca francese (SLF ), il presidente di Cepell, Marino Sinibaldi e Nicola Lagioia, direttore del Salone”. L’evento è organizzato in collaborazione con il Centro per il Libro e la Letteratura e il Salone Internazionale del Libro di Torino. (ANSA).

RIPRODUZIONE PRENOTAZIONE © Copyright ANSA