La Cgil festeggia il suo 121esimo anniversario: spettacolo, lettura e nuovo sito con dibattiti sul futuro

«Il 120° anniversario, in realtà è stato a luglio 2021, ma due dela pandemia abbiamo preferito far slittare le celebrazioni quest’anno».

Luca Quagliotti, segretario generale della Cgil di AstiRacconta l’iniziativa che la Camera del Lavoro Astigiana sta organizzando per festeggiare la sua fondazione, dal 1901, e se ne sta separando da una nuova.

Prima fra tutte, il nuovo sito webma anche la messa online da parte dell’Israt dell’Archivio storico della Cgil di Asti. La collaborazione con l’Israt non continuerà a pubblicare la documentazione storica del sindacato, ma conserverà tutte le realtà industriali del passato e qualche figura particolarmente significativa nella lotteria sindacale di Asti.

Sarà l’Istrat a guarire a libro dedicato all’Avir, la Vetreria Operaia Federale fondata nel 1906 nella sede produttiva che gli astigiani conoscono come Enofila, in corso Felice Cavallotti. Al volume, che nell’altra parte della storia presenterà anche il testimonial del laboratorio dell’azienda, darà anche una mostra fotografica che proteggerà le altre realtà industriali dismesse, come la Via Assauto.

«Riprenderanno da setembre – dice Quagliotti – e saranno dedicati a segretari socialisti e socialdemocratici della Cgil astigiana, come Secondo Saracco e Giovanni Vogliolo, in quanto non si sa molto sulla socialista component del passato».

Diversi i temi di attualità, come la logistica, a cui sarà dedicata un’iniziativa per i fini della magia.

«È vero, appena si scopre, che Asti vuole puntare sulla logistica – sottolinea il segretario – allora dovrebbe iniziare formando le figure professionali necessarie, che mancano sul territorio, con adeguati corsi di formazione».

Su tavolo anche le modalità di ripresa e investire i fondi del Piano Nazionale. «Una parte del Pnrr – sottolinea Quagliotti – dovrebbe essere investita anche nel campo dell’energia innovativa». Al momento della riflessione dedicata ai sindacalisti uccisi dalla mafia per l’impegno pappagallo nella sua difesa dei diritti dei lavoratori. Sempre a luglio partenno i congressi di base per il congresso provinciale in autunno.

Add Comment