Martedì 10 maggio presentazione de “Il Giro racconta”, di Gian Paolo Porreca

LIBRI – Martedì 10 maggio presentazione de “Il Giro racconta”, di Gian Paolo Porreca

Arriva il libro dell’anno per lo sport in Campania. 10 marzo, ore 17:30, presso il Circolo Canottieri Napoli, uno degli eventi sportivi più prestigiosi della città, verrà presentato “Il Giro racconta”. La meravigliosa storia della Corsa Rosa e dei suoi 115 arrivi in ​​Campania, from 1909 a oggi, di Gian Paolo Porreca, firma anni de Il Mattino e cantore del ciclismo, con due deliziosi e appassionati racconti di Gianfranco Coppola e di Gian Paolo Ormezzano che impressiona il libro, unico nella sua generazione. Se è un interesse amoroso per il ciclismo, nell’idea e organizzazione del Giro d’Italia della Gazzetta dello Sport e in Campania; un libro costruito pagina dopo pagina (ce ne sono 272 in totale) tratteggiando campioni leggendari, ridando luce a imprese indimenticabili e ai meravigliosi luoghi della Campania che ne custodiscono i ricordi. Un lungo e ricco viaggio di storia senza precedenti, iniziato a Napoli, con l’arrivo a Campo di Marte nel 1909, che si è concluso (per il momento) nel 2021 con l’arrivo del Giro a Guardia

Sanframondi, con un’ampia anticipazione del prossimo round del 2022, il 14 maggio a Napoli, con il circuito del Monte di Procida, Comunità Europea dello Sport 2023. Con il saluto del presidente del Circolo Canottieri Napoli, Achille Ventura, presentiamo il volume l’autore Gian Paolo Porreca, il giornalista e scrittore Generoso Picone, il presidente della Ussi Nazionale Gianfranco Coppola, la degna associazione del Coni che ha patrocinato l’opera letteraria, il Capo dello Sport del Mattino, Francesco De Luca, il coordinatore editoriale della volume Marco Lobosso. Ospite d’onore sarà Carmine Castellano, indimenticato organizzatore del Giro d’Italia fino al 2005; Interverranno con il video dei saluti di alcuni dei campioni della Corsa Rosa con Claudio Chiappucci, Gilberto Simoni, e il giornalista Gian Paolo Ormezzano che si è offerto volontario per onorare con un suo racconto il ciclista campano e lo stesso Gian Paolo Porreca. Nel saluto programma di intervento dell’Assessore al Turismo della Regione Campania, Felice Casucci, Assessore allo Sport del Comune di Napoli, Emanuela Ferrante; del presidente del Coni della Campania, Sergio Roncelli, del presidente del Comitato campano della Federciclismo, Giuseppe Cutolo.

Scheda del libro

Il Giro racconta. La meravigliosa storia della Corsa Rosa e dei suoi 115 arrivi in ​​Campania (LeVarie Edizioni. Pagine 272. Prezzo 15 euro) è un libro di Gian Paolo Porreca in uscita in occasione del ritorno del Giro d’Italia al Napoli, il 14 maggio , con racconti di Gian Franco Coppola e Gian Paolo Ormezzano.

Vieni ad acquisire. Martedì 10 maggio nella libreria più importante di Napoli, il suo sito ufficiale, la sua pagina Facebook ufficiale e l’Instagram di LeVarie. Eventualmente prenoterò e acquisterò il volume anche via mail, scrivendo a info@levarieweb.it e telefonicamente al numero di LeVarie, 3470656169.

Sì No Sì
“Il Giro racconta” presenta l’incredibile viaggio di ben 112 anni nella storia sportiva e sociale della Campania. Un’opera editoriale unica nel suo genere, che si sviluppa attraverso il racconto dei 115 arrivi di tappa del Giro d’Italia di ciclismo in regione, dal 1909, anno della nascita della Corsa rosa, fine 2021 e che esce nelle librerie nella setimana da Sabato 14 maggio 2022 la svolta del Giro d’Italia al Napoli.

Un romantico percorso di sport e di vita vissuta, nato dà un’idea di Gianfranco Coppola e Marco Lobasso, che la penna appassionata e leggera del medico y scrittore Gian Paolo Porreca descrive, arrivo dopo arrivo, stagione dopo stagione. Storie di campioni, di uomini e di amore per la bicicletta, une da a filo rosa, leggero ma indistruttibile, che avvolge e coinvolge 34 località e communi scelti quali sedi de arrivo di tappa in Campania. Nomi che campeggiano, indimenticabili e fieri, uno dopo l’altro, province dopo province, in controcopertina, tutti nella Suggestiva composizione ideata e realizzata da Andrea Delehaye.


Campioni, imprese ei luoghi degli arrivi indimenticabili. “Il Giro racconta” è un viaggio attraverso l’epoca e attraverso l’impronta dei grandi campioni della Corsa Rosa, la più grande manifestazione sportiva italiana, a costo zero per gli appassionati, ideata e organizzata da La Gazzetta dello Sport. Se si parte dalle strade polverose di Girardengo, Binda e Guerra; se continua con l’epopea di Bartali e Coppi. Se si arriva alla dolce rivalità tra Merckx e Gimondi, a quell’esplosione tra Moser e Saronni, belle tutte le impressionanti epiche di Indurain, Pantani e Nibali, in stagioni così vicine a noi. Nomi di campioni che hanno reso indimenticabili tanti luoghi della Campania. Napoli, con via Caracciolo e l’Arenaccia in prima fila, è la città del Giro, con il suo 42° arrivo collezionati, fine della prima edizione, nel 1909, quando la Corsa Rosa arrivò in città, entrando nel polveroso stradone di Campo di Marte, dove poi sono sorti il ​​​​​​abitato centro e l’aeroporto di Capodichino. Poi Sorrento, il Vesuvio, Ischia. E ancora Salerno, Cava de’ Tirreni con il valico di Chiunzi, la salita dell’Agerola, gli arrivi nel Cilento e in Costiera; Caserta, Maddaloni, Benevento, Avellino, la saletta di Montevergine di Mercogliano, arrivando finalmente al suggerito arrivo di Guardia Sanframondi nel 2021 e al ritorno del Giro al Napoli quest’anno, per la 43a volta nella storia, il prossimo 14 maggio . Accadrà on the road, con un entusiasmante circuito all’interno del corso partenopeo, che attraverserà, tra l’altro, le strade di Monte di Procida, città Europea dello Sport per il 2023, distante un braccio di mare dall’isola di Procida , Città della Cultura italiana dal 2022, poi incantato del Golfo a cui il Giro renderà omaggio.


La pagina rosa. Solo in quindici stagioni, che elenchiamo qui per amore di statistica (1912, 1920, 1939, 1958, 1970, 1972, 1981, 1989, 1999, 2003, 2006, 2014, 2017, 2019, 2020) la Corsa rosa no avuto nel he percorso un arrivo in Campania. Se provi a mettere in pausa piccole che ci hanno permesso però di osare vita all’interno del volume in uno spazio dedicato alle Pagine Rosa, romantici camei di ciclismo e di vita vissuta, immaginati, scelti e raccontati da Gian Paolo Porreca, che rappresentano un vero e Lettering parallelo stesso, anche nel colore della pagina, inevitabilmente rosa, al racconto classico. Pagine di passione, come il suono delle gare di Gianfranco Coppola e Gian Paolo Ormezzano, dedicate a una meravigliosa storia di bicicletta; acquarelli di ricordi ed esperienze mai dimenticate, di due grandi giornalisti innamorati del ciclismo.

Il Giro racconta è un libro che resta, che apre un nuovo mondo del ciclismo e accompagna, con emozione e passione, l’Italia che cambia.

Add Comment