«Sono pronto a cancellare le mie giornate mondane ea viaggiare da solo in Giordania»- Corriere.it

hanno dato andrea laffranchi

La cantautrice urban dal vivo all’Alcatraz di Milano: «Dopo il successo mi sono sdoppiata: Madame al lavoro, Francesca nel privato»

Non sembra «il primo concerto del primo tour» come annuncia il benvenuto al pubblico alla prima data (3 maggio, replica il 4) all’Alcatraz di Milano che inaugura la sua carriera dal vivo con un tour nel club che per ora proseguirà festa estiva Non è (solo) una questione di come sta Madame nella sua scatola. Quello, per comma, è molto vario e fisico rispetto a quello che è stato mostrato al Festival di Sanremo 2020, che è salito al pubblico. C’è un’intimità col suo pubblico che sembra nascere da un rapporto rodato e que ha alle spalle solo qualche apparizione ad eventi e festival concerti e alcuniapparizione, di quelli a capienza ridotta con pubblico seduto per le invece che covid, della scorsa estate. C’è a momento, lei chiama «confessionale», in cui Madame chiede alla stalls di «urlare cose che non avete mai detto, perché qui siamo in una zona di assenza di giudizio». Qualcuno non prende la faccenda sul serio (“my mangio le caccole”) ma la maggior parte si racconta nell’intimo, sebbene attorno a ci siano 3 mila persone: “Sono lesbica”, “Ho sbagliato tutto nella vita”, “Sono bisessuale” . Il sostegno degli altri è confermato dal corteo e alla bella parte «L’eccezione», il nuovo brano scritto dal colonnato sonoro della serie bang bang baby. “Sono stata l’eccezione delle regole del mondo”, canta lei. E Madame, vero nome Francesca Calearo, lo è stata. A fra i primi a far capire che nelle canzoni l’amore non è solo fra lui e lei (e infatti sul piovono reggiseni stage), uno che usa l’autotune anche dal vivo ma quando toglie l’artificio digitale la voce non ne alzato

Madame è fra i nomi che hanno cambiato il panorama della musica italiana dire questi anni. Spero di dare una parte lontana di questa rivoluzione. Non era un obiettivo, l’ho fatto al posto mio e in questo caso arriva qualcosa di buono, è un sentimento pio». Ci sono ache momenti meno piacevoli, ma quelle sono cose personali. la pressione se è fatta sentire. «Ho staccato: ho fatto un viaggio in Giordania da sola, ho coltivato i campi, ho disinstallato le app dei social network del telefono negli ultimi tre mesi, ci sono appena rientrata, perché a volte li hai troppo addosso, also la pubblicità è sempre IO…”. Il pubblico non si stacca invece dai cellulari e gli schermi accesses puntegiano la plataa.

Sanremo è stata la svolta, non solo per una carriera che aveva già colpito come «Sciccherie» e «Clito»: «Mi sono sdoppiata: Francesca nella vita reale e Madame sul lavoro. Sono una persona con un ritmo di vita e di diversità, ad una interesta di più la tranquillità, la paz, la salute mentale al’altra un po’. Bisogna nutrire entrambe le parti, quindi ho fatto un po’ e un po’».

La band, coordinata da Luca Farone, è fatta da tastiere, basso e batteria e un deejay. Fa impressionare non vedere una chitarra. «È una sfida avere una band por una che viene da un mondo urban variegato come il mio — diceva lei nei camerini —. Ciò che è urbano non è così definito, è la definizione che qui viene usata ogni giorno per me: sono una matrice rap, un cantautore e un rock. Ogni pezzo ha bisogno di un suo genere, è stato usato un solo strumento, un genere finisce per far sempre la stessa canzone».

5 maggio 2022 (modificato il 5 maggio 2022 | 17:11)

Add Comment