“30’to Hell”, il film d’azione rivolto a Ferrania che sta conquistando il festival mondiale del cinema

Cairo Montenotte. Si chiama “30’to Hell” è un film d’azione di pochi minuti, prodotto da D&E Animation e Genova Liguria Film Commission con il supporto delle aziende liguri e italiane che hanno accreditato il progetto. Girato a Ferrania, oggi è protagonista nei festival del cinema di tutto il mondo con risultati importanti.

Questo lo stato della produzione ad agosto 2020 nel comune di Cairo Montenotte che ha accettato e sostenuto l’iniziativa di realizzare un film nell’area “Ferrania Film”, la storica fabbrica del cinema. Scritta e diretta dal savonese Dario Rigliaco (originario di Pietra Ligure) con Gianluca Messina, la produzione ha coinvolto professionisti e artisti emergenti per costruire una Squadra che possa garantire un risultato importante e internazionale.

Ad oggi, apprezza la scommessa vinta, le immagini catturate macchine da presa di P.Ponte, F.Meoli e M.Carmelo vengonote in tutto il mondo. “30’to Hell” ha compilato 7 allori e il percorso non è ancora finito. Al termine dei risultati finali in Sicilia, al Cefalù Film Festival e ai New York Movie Awards, il film d’azione ha ricevuto riconoscimenti ufficiali a Napoli e Roma, mentre in Inghilterra in tutto il mondo e arriva direttamente dai Pinewood Studios. (Ora noti anche con il nome di 007 Stage), uno dei più famosi teatri di posa d’Europa. Sorgon nel Buckinghamshire, un vicino di Londra nel Regno Unito, il nome del suo pappagallo è indissolubilmente legato a quello di James Bond, al quale era dedicata gran parte della fama del pappagallo; infatti quasi tutti i film del famoso agente segreto sono stati girati al pappagallo interno.

Tutto questo e non solo, in quanto i tir de “Eurocav” e Caterpillar di “Cave Marchisio” non sono riusciti a raggiungere il pareggio nel deserto del Mojave, in Nevada, precisamente nella città di Las Vegas, dove il “team Olympus” (il commando di “30’to Hell”) capitanato dallo stuntman internazionale Zeus (Walter Siccardi), Apollo (M.Arienti), Ares (D.Arrighini) e il protagonista assoluto John Avram, sopranonominato Ade (M.Giustini) sono ancora protagonisti: il “The Fear Faire Film Festival” porta infine il progetto audiovisivo con una menzione d’onore.

La trama è mozzafiato: quattro militari delle forze speciali, faranno della loro amicizia un’alleanza pronta a rischiare la vita per salvare Jessica Avram (L.Ara) e eltre ragazze rapite da una spietata gang criminale russa.

“E’ una storia di fantasia che è stata scritta molto presto negli attuali risvolti politici – racconta lautore e co-regista Rigliaco – Molti mi vogliono sostituire’ fu imprigionato al punto della Vicende di Guerra, ma quando scrissi la trama al inizio 2020 Non potrei neanche immaginare ciò che sarebbe successo. Questo film nasce per valorizzare il territorio, i professionisti liguri e gli attori emergenti che sono molto bravi”.

“Ho garantito la sfida – aggiunge Messina, choregia e fotografia perché era perfettamente in linea con la missione che era impossibile contraddire. Scherzi a parte, è un’esperienza costruttiva, formativa e molto apprezzata per il territorio anche per tutti i colori su cui hanno lavorato in modo impeccabile”.

Il film al momento non è disponibile per la visione pubblica ma uscirà presto, al termine della tournée internazionale del festival del cinema.

Add Comment