Amici 21: Il giudizio di Chia sulla semifinale

Più che la semifinale di amici 21 quella andata in onda ieri sera mi è sembrata un’incredibile (intesa proprio come ‘non credibile‘) percul*ta, ea farne (ingiustamente) le spese è stato Dario Schirone.

Solo Dario Schirone. pertica una sorpresadopo aver annunciato da giorni una finale a 5, c’è stato per caso un parimerito (eventualità più unica che rare, se ci pensa visti, i voti dall’1 al 10 che doveva annunciare la giuria…) che ha salvato le chiappe sia ad bianca che a serena carella. Strano, eh? Dopo tutto quell’hype all’una di notte, dopo che Maria dei Filippi gli aveva fatto credere che scegliere loro chi tra i due sarebbe andato in finale, il plot twist che non ti aspetti: la finale a 6.

Anno Domini amici non si vedeva a finale a 6 dalla seconda edizione, tipo. E, vi dirò, potevamo tranquillamente continuare così. Che una finale a 6 vuol dire ventordici esibizioni da 30 secondi buttate lì tra un glove di sfida cringe tra prof e un siparietto di ragazzo frassino che fa divertire solo la conduttrice. Una grande confusione, praticamente un handicap di talento.

Ma effetiva che vuoi che gliene freghi del talento arrivano ad inventarsi a finale a 6 così, sfondodopo aver eliminato pezzi da 90 mangia Carola Pudu e – soprattutto – sono stati gli unici 7 semifinalisti che secondo loro se meritava di esserne escluso lo erano Dario.

Uno dei ballerini più promettenti di questa edizione silurato così, con cinica freddezza e in quattro e quattr’otto, dopo aver sbeffeggiato per tutto il serale. E a mortificarlo continuamente non è stata solo Alessandra Celentano Ma anche una sempre più indecente giuria che è stata capace di non assegnargli un manco punta a pagarla. Ruba che gli avevo sentito fare più complementi lo scorso anno a rosa dì grazia me Martina Mildie ho detto tutto.

Amici 21: Il giudizio di Chia sulla semifinale

Ognuno ha le proprie idee, i propri gusti e le proprie preferenze, ci mancherebbe. Ma ci dovrebbe anche essere a limit a tutto, e secondo con me Dario Tale limite è ASSOLUTAMENTE SUPERATO. Ieri sarà, durante l’ennesimo battibecco dopo l’ Celentano me Veronica Peparini, ho affrontato il primo pianoforte del ballerino mio stretto il cuore. Gli si leggeva in faccia tutta la fatica fatta in questi otto mesi, tutto l’impegno che ha sempre messo per migliorarsi e tutto il dispiacere per non essere stato capito. Mai, nemmeno una volta.

Avevano tra le mani un ballerino giovanissimo e ricco di potenzialità. Uno dei pochi in grado di non sfigurare di fronte ad un oggettivo talento come Michele Esposito (A questo punto INTENDO entrare nel circuito della danza, ma sarò scandaloso al contrario). Un ragazzo pieno di energia, che senza l’inizio di questa esperienza si è cementato in qualsiasi stile di danza senza mai tirasi indietro. Maggio.

E non l’ha fatto neanche al serale, nemmeno di fronte ai guaanti di più ostici (quelli che gli assegnati con la precisa intenzione di fargli fare la peggior figura possibile, per intenderci). E non certo per presunzione o perché credesse di poterli eseguire meglio degli avversari, anzi. Simply perché per lui waso l’occasione perfetta por studiare e imparare qualcosa di nuovo (visto che fuori da lì”lezioni costano, e tanto male!“).

Puntata dopo puntata sono riusciti a umiliarlo, a farlo dubitare delle sue capacità, a spegnere la luce che aveva negli occhi. Un trattamento INDECENTE, che gli è stato riservato, climato nell’attacco di panico di ieri sera. E di fronte a quello per me non ci sono giustificazioni che havero. Inclusi gli mbarazzanti tentativi della Sfidare Ho dato buttare tutto in caciara perche”Tanto se mi dispiace dico peggio e sono sopravvissuti. Near di non prendere come personale ogni cosa che dice Alessandranon è contro di te“. E per fortuna.

Se non hai una tua opinione e la leggi prima, specifica una risposta del genere, ma c’è moda e moda per farlo. E che per esaltare i propri allievi si arriva senza nessuna mora a calpestare ferocia quelli altrui, dimenticandosi che si è pur sempre di fronte a dei ragazzini, per me è AGGHIACCIANTE. Critica, costruisce, io sono quanto uso per crescere un artista. Ma quando sono così spietate, totalmente gratuito e volontariamente offensivo per quanto la mia riguarda descrive più chi le fa che chi le riceve. Questo è.

Sono al sicuro che Dario fuori da lì ne farà tanta, di strada. Perché è riuscito ad eseguire certe prestazioni pur non spiccando oggettivo per doti fisiche è proprio perché di talento ne ha. E pure parecchio. Nessun caso sono stato inserito nel mio personalissimo podio di questa edizione insieme a sissi cessa me alex rina.

e mente sissi (almeno lei, grazie al cielo!) ha ricevuto un sacco di complementi, in questo serale, non si può certo dire lo stesso di Alessio. Venire Dario, messo alla prova nelle sfide più improbabili e meno eque possibili. dai Dario, prima di vedergli conquistare mezzo punto gli è toccato sudare sette camicie. Cosa per me totalmente assurda, data la voce potente, precisa e levigata che se si ritrova. Sì, forse non avrà ancora raggiunto la fiducia col che ha Luis Stranisforse non gli vedremo improvvisare coreografia nel bel mezzo di un brano come bianca. Ma PORC*DIQUELLAMISERIA, ma dopo aver ascoltato in Un altro amore o aura che gli vogliamo di’? Eddai, suo.

Cioè, solo uno ven Rudi Zerbi avere il barbaro coraggio di trattarlo come fosse il figlio della serva, eh. Uno che ha declamato la causa di Biondo me Riky che mette in dubbio le (oggettive) qualità di Alessio. E niente, fa già ridere così. Dal canto mio apprezzo che non tutti i professori siano come lui, ma ci sia chi come Ana Pettinelli o Lorella Cucarini Se davamo in grado di metter in Risalto, doti dei propri allievi senza necessariamente dover far far brutta figure agli altri. Puntando innanzitutto a regalare un bellissimo spettacolo a chi sta a casa, ma rispettando anche i ragazzi. tutti io ragazzi.

Lanciandolo somme, io Alessio me sissi HO ASSOLUTAMENTE dato un altro livello, perché il mio gioco ha posseduto un campionato a parte. Però dopo otto mesi di giorno alla fin mi sono affezionata un po’ a tutti, c’è da dirlo. Sono ragazzi giovani che inseguono il loro sogno, ce la stanno mettendo tutta e sono cresciuti parecchio, settimana dopo settimana. E riusciranno a ritagliarsi un posto nel mondo non potrò che essere felice per loro.

Certo, qualcosa che mi ha lasciato abbastanza perplessa c’è comunque. E no, non sto parlando del palese provvisorio di Maria di mettere en scena il sequel del dramma Nigiottid’amario, quanto della reazione della coppietta. e mente bianca non ci ha pensato mezzo secondo, ed avrebbe presto rinunciato al sogno di tutta la sua vita per serenoè sembrato solo a me che lei non si stesse facendo alcuno scrupolo all’idea di scippare zitta zitta la finale al fidanzatino?

Add Comment