l’assurda storia dietro al cine

Il film di Steven Spielberg, “La Guerra dei Mondi”, con protagonista Tom Cruise, senza i panni di Ray Ferrier, è ora tratto ed ispirato dall’omonimo romanzo, del 1987, di HG Wells. È stato prodotto e distribuito, dal 2005, da Dreamworks e Paramount Pictures.

Durante le riprese, Spielberg riteneva necessario avere una certa segretezza, riguardo ad alcuni aspetti della pellicola. Per questo motivo, fine alla fine delle riprese, né gli attori e né la troupe erano a conoscenza dell’aspetto degli alieni.

Sarà possibile vedere il film questo saràin seconda visione, il suo Italia 1fino alle 23:00 ca.

La trama de “La Guerra dei Mondi”

Il protagonista, traghettatore a raggiinterpretazione di Tom Cruise, è un comune operatore portuale, che vive in una piccola città del New Jersey. L’arco temporale degli eventi interessa fino alla fine della settimana, durante la quale Ray avrebbe dovuto tenere i figura.

Raquelinterpretato da Dakota Fanningme robbypersonificare da Justin Chatwin, Vedo il padre solo una volta al mese. Vivono, infatti, insieme alle ex moglie di Ray, Maria Annainterpretato da miranda otto.

Durante il weekend, infatti, Ray nota la grande nuvola nel cielo, dà cui iniziare a scaturire fulmini che si schiantano a terra. Quel fenomeno manda dentro inclinazione la maggior parte delle apparecchiature elettroniche, acquista auto ed orologi.

A quel punto, circondando di gran lunga un po’ di chiarezza la sua situazione, Ray se ne tornava nel centro della città, con l’intenzione di scoprire cosa stesse succedendo. Durante il tragitto, però, il terreno cominciò a cedere creparsi e, dal sottosuolo, vengono fuori delle strane macchine Straniero treppiedi. L’uomo risorge a sfuggire al caos generale e sopravvivere, decidendo così di fuggire, assieme ai figli, con un’auto che è riuscito ad aggiustare.

Per prima cosa, se va a casa di Mary Ann. Non trovando nessuno, alla fine decide di passare la notte, al sicuro, in mensa, non il fuori proveniente dalle voci di esplosioni. Il giorno dopo, Ray scoprirà che è in atto una vera e propio invasione alienae si combatterà nell’esercito per salvare la sua famiglia.

Ciò che scatenò il panico in EE.UU.

Quella di Spielberg, in effetti, non è la prima trasposizione del romanzo di pozzi. nel 1938infatti, una particolare trasmissione via radio è passata alla storia per il caos generato in quasi un milione di città americane.

Per la precisione, durante la trasmissione radio”Mercurio teatro nell’aria“, Illinois 30 ottobre 1938In occasione dell’Halloween successivo, Wells attuò la sua idea. Voleva trasporre, dunque, il romanzo in una trasmissione radio che raccontasse gli eventi.

Il libro della guerra mondiale

tutti 20:00, il programma di musica da ballo venne interrotto dà un annuncio. Se dice che è una nuvola di gas, appunto idrogeno, se si dirigesse verso la Terra ad alta velocità, potrebbe causare diversità di esplosioni sulla sua superficie. Martedì.

Per rendere il tutto plausibile, oltre che trasmettere il “notizia” ad intervalli, furono assunti esperti pettegolezzi, tecnico del giornale radio e finti testimonianza oculari che, con le loro dichiarazioni, hanno ricevuto dati più pathos alla trasmissione.

Infatti, dei finiti giornalisti continuava a parlare di a meteoritecaduto New Jersey. Raccontarono quella che, a grandi linee, fu la trama iniziale del romanzo, parlando dell’alieno che uscivano delterreno e mietevano vittime.

La Guerra dei Mondi, racconto fittizio e vero caos

Welles non aveva intenzione di ingnar gli ascoltatori. Infatti, all’inizio della programma, 40 minuti dopo e poi verso la fine, si continuava a ripetere che ciò che fu trasmesso era puro Finzione.

Questo non bastò, però, per evitare che circa un milione di americani andassero in preda al panico. Infatti, molti cittadini del New Jersey, hanno iniziato a fuggire, chiedendo se l’autostrada avesse la linea telefonica della polizia.

È stato stimato che, durante la trasmissione radio, gli ascoltatori erano circa 6 milioni. Dì questi, meno di venti% Se accetti che gli eventi trasmessi fossero reali, per cui la situazione avrebbe potuto avere evoluzioni molto più catastrofiche.

Alcuni psicologi hanno sostenuto che la radio era, al tempo il maggior mezzo di informazione. Aggiunto alla qualità della trasmissione, la notizia ha spunto gli ascoltatori ad avere una forte reazione emotiva. Che, in conclusione, non condotti ad accertarsi della veridicità delle notizie ma semplicemente in preda al panico.

Ancora una volta, si svela la situazione caotica che, se si è creata, l’emittente sarebbe stata un nuovo federalista, ma nulla di più. Orson Welles, una volta, è stato notato da Hollywood, il che permette una grande svolta alla sua carriera. nel 1941infatti, grazie a lui uscì la pelicola di quarto potereuno dei film più famosi della storia del cinema.

Le fake news sulla guerra mondiale

Add Comment