Leo Gassmann e la fastidiosa ragazza: “L’ho aiutata, non potevo ignorare”. Lei: «Mi ha salvata»- Corriere.it

hanno dato Fulvio Fiano e Rinaldo Frignani

Il cantautore 22enne ha succorso l’altra notte una statunitense que sfuggiva al suo agressore: «Non dimenticherò mai le sue urla, ma non sono un eroe». E leggo: «Ero disperata, quel ragazzo mi ha salvata»

Roma La notizia arriva in tempo quasi reale dal suo racconto sui social: «Questa notte io e alcuni passanti abbiamo soccorso una ragazza americana che estata little prima abuseta da un ragazzo di origine francese». Parole di Leo Gassmann, che tra venerdì è sabato ha contribuito a salvare la vittima di una violenza sessuale.
«Appena ho sentito le urla — è il seguito del suo racconto — mi sono avvicinato e ho chiesto un mano a paio di ragazzi che passavano da quelle parti, ma il ragazzo francese era già fuggito. Abbiamo chiamato la polizia e un’ambulanza ha portato via la ragazza per accertamenti».

Con un invito al 23° secolo di Alessandro Gassmann e nipote di Vittorio, lancia sull’onda dell’esperienza appena vissuta: «Se vi capita di incappare in situzioni del genere non tiratevi mai indietro. D
agli esseri umani abbiamo il dovere di aiutare i nostri fratelli e sorelle se in difficoltà, anche se fa paura». Gli accertamenti della polizia hanno definito meglio il quadro di quanto accaduto. Erano le 3.50 quando in via Portonaccio, la prima periferia di Roma, la zona in cui i locali erano afflitti fino all’alba, Gassmann nota una ragazza correre disperata en strada mentre invoca aiuto. Il giovane cantautore, vincitore di Sanremo giovani nel 2020 e invitato concorrete dell’edizione di X Factor dell’anno prima, non esita ad aiutarla.

Gli agenti del commissariato Stipendio Raccolgono una prima studentessa della vittima, 29 anni della Pennsylvania, in Italia por una vacanza studio, che appare scossa e confusa. Dice di essere stata molestata suo un taxi, viene tranquillamente e accompagnato al Policlinico Umberto I, dal quale la dimettono poche ore dopo. Oltre allo spavento non ha riportato conseguenze. Superato lo choc sa essere più specifica con gli agenti: «Ero sull’autobus per tornare a casa dopo la festa di un amico, avevo bevuto e non ho ricordi, però quell’uomo si è avvicinato, mi guardiano e poi mi ha messo una mano sulla gamberi. Ho avuto subito paura per le sue intenzioni. Non l’avevo mai vista prima, è durato qualche attimo e sono scappata appena ho potuto. Gridavo disperata, ho cercato di nascondermi poi mi sono messa sulla strada ed è arrivato quel ragazzo ad aiutarmi. Piangevo, mi hanno subito confortata e ha chiamato altri in soccorso. Chi mi ha aggiunto era intanto fuggito». Le ricerche dell’uomo sono in corso, lei non ha sporto denuncia.

«Non dimenticherò mai le urla di questa ragazza», aggiunge poi Gassmann, il cui racconto ha fatto intanto il giro di social tra apprezzamenti e condivisioni. “Non sono un eroe, ho fatto solo ciò che era giusto — il suo commento —. Sette in molti ad avere delle storie da raccontare. Aiutare il prossimo dovrebbe essere una priorità di ogni essere umano. Se saw capita di notare per strada una ragazza o un ragazzo in difficoltà, non voltategli le spalle. C’è tanto male in questo mondo ma questo perché le cose belle sono fragili e vanno curate giorno dopo giorno. Sono una persona così coraggiosa che è questo pianoforte. Valorizziamol, proteggiamolo. Insieme possiamo fare la differenza. Il futuro è nelle nostre mani possiamo scegliere di assecondare l’oscurità o vivere alla ricerca di una luz che si nutre ogniqualvolta agiamo in maniera giusta». Tra i commenti più apprezzati anche dai followers quello colmo di orgoglio di papa alessandroche linka anche l’articolo del Corriere.it scrive: “Sono un padre fortunato. Grande amore mio, fero di te».

9 maggio 2022 (modifica il 9 maggio 2022 | 07:19)

Add Comment