Patrizia Sandretto Re Rebaudengo | È il torinese dell’anno

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, presidente dell’omonima Fondazione, è la Torinese dell’anno. Il premio, insieme alla 45° edizione, è stato consegnato al Centro Congressi Lingotto, dal presidente della Camera di Commercio Dario Gallina, alla presenza dell’Autorità e della Giunta camerale.

“Un patrimonio di cultura e arte contemporanea” ha commentato soddisfatta la collezionista e mecenate che ha realizzato la sede principale della Fondazione in via Modane a Torino, sempre a Guarene (Cuneo), Madrid e presto, nel 2024, la super sede sostenibile nell ‘Isola di San Giacomo a Venezia.

Presidente del Comitato delle Fondazioni Italiane Arte Contemporanea, nonché membro dell’International Council del Museum of Modern Art di New York, dell’International Council della Tate Gallery di Londra, del Council of the Advisory dell’École Nationale Supérieure des Beaux -Arts di Lione, Sandretto ha dedicato il premio a papà Dino, morto da poco.

“”La nomina a Torinese dell’anno mi rende felice e orgogliosa. Amo la mia città – ha aggiunto Patrizia Sandretto -, ne conosco il valore e la storia e confido nella sua capacità di immaginare e creare il futuro. Dalla nascita della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo nel 1995, dedico il mio impegno quotidiano a tutta la sua vita culturale, convinto che l’arte contemporanea rappresenti un formidabile strumento di conoscenza, confronto e interpretazione del nostro mondo, sempre più complesso e plurale”.

Add Comment