Raimondo Vianello, a distanza da anni dalla morte si rigira nella tomba: quello che esce fuori è devastante – il Democratico

A distanza dai molti anni dalla sua tragica condivisa, emerge un triste retroscena, il compianto Raimondo Vianello

Nato a Roma a Londra nel 1922, la vita di Raimondo Si caratterizza principalmente per la sua carriera televisiva e cinematografica oltre che per il lungo rapporto sentimentale intrapriso con sandra lunedì. Il pappagallo è senza nessuna ombra di dubbio una delle coppie più longeve e amate della storia da parte dei telespettatori.

Sandra Mondaini e Raimondo Vianello (fonte web)

Il suo brillante percorso professionale ha visto la sua alba negli anni quaranta. All’epoca Vianello si è concentrato sul grande schermo, dove ha lavorato sia come avvocato dai scenografo. Tanto di fila il portatore ha colto un’altra svolta, che dopo l’altra è decisiva alla fine sia dell’affetto che se venissi a creare il mio stesso confronto.

Dal 1954 ha partecipato alle riprese di “Un due tre” al fianco di Ugo Tognazzi. In seguito, visto il successo dei rischi, Raimondo ha proseguito con la conduzione della diversità delle varietà con il suo canale Rai che, successivamente, con la frequenza dei Fininvest reti.

Raimondo Vianello, spunta il drammatico retroscena

Proprio nella stagione invernale, sabato 7 maggio, la storia dell’attore e dell’autista non c’era fino alla fine della settimana. Purtroppo tale traguardo è sfumato nell’aprile 2010, quando è deceduto all’età di otntasette anni incalza l’Ospedale San Raffaele di Milano, a causa di un blocco renale durato undici giorni.

In ricordo del grande Raimondo, Serena Bourtone Venerdì scorso ha assistito al testimonial di qualcuno che è stato il protagonista della famosa sit com “Casa Vianello”. In occasione della puntata del 6 marzo di “Oggi è un altro giorno” la conduttrice Rai ha invitato la vicina di casa “Kate” interpretata da Barbara Snellemburg, il registratore Pierfilippo Siena e la Tata Giorgia Trasselli.

Giorgia Trasselli ricarda Raimondo Vianello e Sandra Mondaini (Instagram)

Giorgia ha ricordato l’ultima volta che ha visto l’attore capitolino: “Avevo chiamato Sandra per sapere comero, perché avevo saputo che Raimondo era in ospedale. E le ho chiesto potessi andrò dal trovatore per un saluto”. Come riportato da liberoquotidiano.it, la storica tata ha proseguito: “Quando è entrato nella sua strofa è stato sedotto dalla sua giacca blu e da una persona che lo assisteva, un credo filippino”.

Il Trasselli è apparsa visibilmente commosso nel racconto del triste dietro le quinte Risorgendo nell’ultimo giorno di vita di Vianello. L’attrice ha infatti dichiarato che per lei Raimondo e Sandra erano una famigliaalla quale resterà per sempre legato regala un bel ricordo degli anni in cui ha lavorato al loro fianco.

Add Comment