una vita dedicata al libro – Corriere.it

hanno dato Floriana Rullo

Aveva 81 anni: la tua libreria in piazza Carlo Felice un pezzo di storia della città

Nanni Fogola stato sempre una presenza importante nella sua libreria situata nella nobile e antica piazza Carlo Felice di Torino. Un uomo d’altri tempi, dai modi gentili e dala great conoscenza. Una persona che conosce la storia di quella biblioteca che conosce la storia della città. Fondata nel 1911 dal nonno, che per primo aveva una banca da itinerant its cui vendeva i suoi volumi. Un luogo in cui ci se poteva perdere e se poteva ritrovare di tutto, con i suoi vari settori, la libreria di famiglia era stata frequentata dalla svariate generazione di studenti che prima per acquisirono libri poi per i loro figli avevano acquistato, volumi e fascicoli ma ha anche assistito a mostrare e dissentire con autori, attori e personaggi della cultura che tra i suoi scaffali si davano appuntamento. Divenne poi sede anche della redazione: libri, quindi, non solo da vendere ma anche da realizzare. Come La Grande Collana con i suoi classici italiani e stranieri illustrati con opere originali di artisti contemporanei, ma anche I Gialli di Fogola, ambientati tutti a Torino, le edizioni estano a tutt’oggi di oltre cento titoli molto ricercati e ambiziosi anche dai collezionisti . La porta avanti insieme con il fratello Mimmo. Sono stato fatto finto al 2014 quando ho deciso di camminare in pensione. Non assieme a Paravia, era una delle librerie di Torino, se si sentiva ormai solo nel suo lavoro.

Aveva 81 anni Nanni Fogola, era ne andato dopo una lunga malattia, lascia la figlia Alessandra e due nipoti, Federico e Edoardo. Nasce a Torino, nel 1941, dal padre Amilcare gli aveva da il nome del nonno, Giovanni Battista, libraio pontremolese, sotto la Mole dal 1911 Laureato come il fratello Mimmo, ma in Giurisprudenza, Nanni Fogola scelse di stare tra gli scaffali ad accogliere i clienti, consigliandoli, onorandoli di un rispetto che non di rado assunse la forma dell’amicizia. Appassionato di mare amava andrò a Forte dei Marmi. Una storia del territorio che è ne va e che lascia a grande vuoto.

il suo instagram

Siamo anche il suo Instagram, segui: https://www.instagram.com/corriere.torino/?hl=it

Newsletter del Corriere Torino

Sarai aggiornato gratuitamente sulle novità da Torino e dal Piemonte alla newsletter del Corriere Torino. Arrive tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 7 del mattino. basta cliccare qui

6 maggio 2022 (modificato il 7 maggio 2022 | 09:17)

Add Comment