la musica può fare il miracolo


Arriva la proposta di “musicare le città”. pino toscano il fondatore di Movimento mondiale rock and roll patrimonio immateriale dell’umanità.

Prevale la pandemia, a causa della guerra in Ucraina, con la conquista e il rischio dell’intera Europa, non c’è bisogno di produrre danni di peso nell’economia, alla socialità, alla tranquillità delle persone. Ai lutti seminati dal Covid si aggiungono lui tragiche notizie provenienti da una terra non lontana dalla nostra e lui si preoccupa per una possibile estensione del conflitto bellico. L’anno scorso della pandemia, Hanno Stravolto la vita quotidiana, in particolare nelle relazioni sociali e nelle attività collettive.
Ancora se hai intenzione di vedere una nuova “luce” per il futuro. Sono statistiche nazionali, fornite dall’Istituto Mario Negri di Milano, che descrivevano l’aumento quasi della depressione e dello stress, e i cui sintomi si manifestavano in una fascia lunga della popolazione adulta. L’uso di ansiolitici, in particolare dopo i più giovani, è aumentato del 20%. Il rapporto ESSERE S (Benessere Equo Sostenibile) dell’ISTAT, che definisce un quadro analitico della situazione del suo stato di benessere della città, evidenziabile le difficoltà nella vita delle persone in relazione al Covid, alla crisi climatica e ambientale, alla guerra già in corso e al suo possibile aggravamento. Illinois rapporto delle Nazioni Unite denominato “Agenda 2030” Individui nella città del centro sanitario per nuove idee che possano renderli sani, inclusivi, sicuri e sostenibili. E dunque, in un contesto un po’ preoccupante, è opportuno e doveroso contribuire ad un vero e proprio canto di creatività, che metta al centro la persona nel suo pappagallo individuale e, allo stesso tempo, nella sua dimensione collettiva pappagallo. Ritengo che questo cantiere delle idee Devo capire – altri interventi economici, sociali e infrastrutturali, della transizione ecologica, legati al PNRR – anche il musica, vieni ad accompagnare un cammino di rigenerazione umana. Nel senso che dava l’antico filosofo Platone indicava: “La musica è la migliore medicina per l’anima”, Con lo slogan “musicare le città”, cerco un modo piacevole, leggero quotidiano di vivere le città e la città, trasformando i luoghi cittadini in “set” di generi musicali diversità , itinerari musicali attraverso la piazza, le strade e locali dal vivo. Che richiede incentivi por la musica nei bilanci comunali, reti di “città musicali” Italiane ed Europee, investimenti in progetti alle tradizioni e alle particolarità musicali dei territori. Azioni che possono diventare il motore de la Cambiomento e della crescita culturale y ache economica, sottolineandone l’attrattiva. Del resto basta evocare la regola della musica e degli eventi artistici me culturale nella storia della trasformazione economica italiana nell’ultimo decennio, ad esempio la trasformazione dello stile di vita in Italia durante la guerra. Basta registrare e grandi eventi musicali e culturali, per citare una delle invenzioni della ‘Tenuta Romana’, che ha trasformato luoghi e attitudine.
Lo so, per ribadire il forza della musica, mi è concessa un’altra (illustrissima) citazione, vorrei ricordare il sommo poeta Dante Alighieri che, trovando all’inizio del Purgatorio il musicista Casella, suo caro amico della gioventù, gli chiede ”Mi consolerò un po’ l’anima, quel venendo che nel corpo se tanto stancata”. Casella intona a song così dolcemente che Dante, il maestro Virgilio e tutte le anime sembravano tutti così contenti “come a nessun toccasse altro la mente”.
Come se ogni altro affanno fosse dimenticato.


Add Comment