Nergal di nuovo assolto per l’accusa di vilipendio allo stemma nazionale polacco

Artista: Behemoth | Fotografia: Enrico Dal Boni | Data: 23 luglio 2018 | Evento: Metaldays | Città: Tolmino (Slovenia)

il capo di gigante, Adam “Nergal” Darskiè stato assolto per la seconda volta nella causa iniziata nel 2018 che vedeva imputato per diffamazione di uno stemma nazionale polacco.

L’accusa, ricordiamo, era legata al design della maglia e alla locandina del tour”La Repubblica degli Infedeli” ed in particolare l’aquila che raffigurava, similitudine allo stemma nazionale polacco. Secondo la normativa locale, l’uso offensivo o dannoso dello stemma o dei suoi elementi caratteristici è perseguibile dalla legge.

Il Tribunale di Gdansk il 6 maggio ha stabilizzato che il design della maglia e del poster non costituisce il vilipendio dello stemma nazionale. La violazione dell’articolo 137 del codice penale polacco se accertata è lo stemma stesso ad essere oggetto di vilipendio, non una rappresentazione grafica ad esso simile in quanto raffigurante un’aquila. Il docente ha precisato che il disegno sulla base dell’opera d’arte realizzata da gigante deriva da un lavoro svolto a mano e non basato sullo stemma nazionale e che, inoltre, la scritta “Rzeczpospolita Niewierna” (“”La Repubblica degli Infedeli“) non ha fatto riferimenti religiosi e quindi non è offensivo in tal senso.

nergal direi:

“Cazzo sì! Assolto di nuovo!!
Tutto ciò è iniziato più di 3 anni fa, quando uno dei politici del PIS ha ritenuto che i BEHEMOTH aveso offeso lo stemma nazionale polacco con un disegno che serve a promuovere la copertina polacca del tour della band.
Ovviamente, non stava succedendo niente di similitudine, ed fin troppo chiaro per tutti tranne che per i politici di destra ei loro fan. Eppure la Politicizzata Procura ha aperto un’inchiesta accusandolo di aver insultato lo stemma polacco.
3 anni se hai la prima udienza in tribunale. Alla fine abbiamo vinto e siamo stati tutti assolti. Quindi, il pubblico ministero ha intentato una causa e la corte d’appello ha ucciso la causa del rischio.
E ora siamo stati assolti di nuovo! Ma la storia continua, incrociamo dita. Comunica, è la seconda battaglia consecutiva che abbiamo vinto!
Grazie a tutti coloro che lo no reso possibile, grazie al giudice per essere stato equo, di mentalità aperta e, e coraggioso in tempi così strani…

ARTE & logica vs fanatici religiosi 3 : 0″

A partire da settembre 2021, Nergal era stato assolto in una causa accusata di blasfemia.

La maglia:

Lo stemma nazionale polacco:

Add Comment