Netflix, da Zerocalcare ad Alessandro Gassmann: il nuovo arrivato raccontate dai protagonisti

“Vuoi una diretta? Saranno le lacrime dei nostri concorrenti»: Reed Hastings, co-fondatore e co-CEO di Netflix, ha sempre risposto prontamente. E, mentre il diluvio arriva durante l’evento di inaugurazione della sede di Roma, la prima in Italia, della piattaforma, non si compone minimamente davanti al fuggi-fuggi generale.

contenuto di instagram

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito da cui proviene.

Imperturbabile, anche se visibilmente orgoglioso del programma di film, serie e del primo reality tutto rigorosamente Made in Italy), vede sfilare davanti a sé i talenti della scuderia che animano la fase successiva, introdotti da Michelle Giraud. Da Zerocalcare, alle prese con una nuova serie animata dopo il clamoroso e meritato successo di Strappare lungo i bordiad Alessandro Gassmann, per la prima vola al lavoro con il colosso streaming.

contenuto di instagram

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito da cui proviene.

L’obiettivo della piattaforma, che in questo anno ha speso e 5 milioni di abbonati in Italia, resta quello di scandire anche i suoi contenuti localizzati e forti. E, in piedi ad Hastings «il fatto di non avere un franchis forte come Guerre stellari o Meraviglioso guarda Netflix più affmato e creativo». Il suo avviso e concorrente viaggiano i suoi TikTok e YouTube per la particolarità di Netflix sta alzando l’asticella, vincendo ma godendo anche dei successi degli avversari.

E la pubblicità in abbonamento per tamponare la perdita di iscritti? Saranno a discrezione dell’utente che, pagando meno, può decidere di utilizzarlo. Ecco, nel dettaglio, tutti i progetti in arrivo, l’ultima volta, e un’anticipazione di quattro titoli anchor work in progress.

FILM (in uso entro l’anno):

Abbiamo violentato il Duce, film di rapina con Pietro Castellitto, Matilda De Angelis, Isabella Ferrari e Maccio Capatonda, diretto da Renato de Maria, che lo descrive come “l’impresa impossibile di personaggi improbabili”. E, aggiunge Isabella Ferrari, «Ho fatto uscire dalla mia comfort zone, cioè il ruolo della madre, infatti interpretò un’ex diva del cinema muto sposata con un gerarca, interpretata da Filippo Timi»

Il mio nome è vendetta, il primo progetto Netflix di Alessandro Gassmann. «Se ho provato un film di vendetta – spiega l’attore – e in 4 mesi i miei mi hanno rimesso in forma per girarlo, sarò una bella figura, cosa che è improbabile alla mia età mi sembrava. Ho ammazzato in scena tante persone e fosse per me continuerei a fare solo questo»

amore e gelatoComing of Age scritto e diretto da Brandon Camp

Sotto la suola di Amalfiseguito di Sotto la suola di Riccione

Per lanciarsi dalle stelletratto dall’omonimo romanzo, con Lorenzo Richelmy, Cristiana Caccamo e Massimiliano Gallo (che peraltro sta vivendo un periodo d’oro et al Festival televisivo di Montecarlo presentatore Malinconicooltre ad essere in giuria a Taormina, dopo il successo di Questa è la mano di Dio di Paolo Sorrentino)

SERIE:

La vita bugiarda degli adultitratta dall’omonimo romanzo di Elena Ferrante con Valeria Golino

Odio il Natale, un’anti-commedia delle feste con Pilar Fogliati. Il protagonista spiega: «Io a 29 anni no sono esposata e no ho figli ea Natale sento la pressione e l’ansia sociale delle domande in questione. Leggi se tieni da fuori e pedala di se stessa. Il mio posto userà l’ironia per raccontare i conflitti»

Lidia poetessa, serie in costume sulla prima avvocatessa donna italiana, interpretata da Matilda De Angelis. Tinni Andreatta, vicepresidente della serie italiana, la descrive come “irriverente, provocatoria, capace di spezzare l’umore, affascinante e disinibita, una ragazza di oggi in un tempo che non lo capisce”

bergantila sua epoca del Brigantaggio dopo l’Unità d’Italia ma da una prospective femminile

Tutto chiede salvezza con Federico Cesari, sul delicato tema della salute mentale

di4ricon otto giovanissimi

SKAM Italia 5serie cult con i personaggi già amatissimi

contenuto di instagram

Questo contenuto può essere visualizzato anche sul sito da cui proviene.

SAGGISTICA:

Voleredocu-serie la sua Wanna Marchi in 4 punti

Il caso di Alex Schwazerdocu-serie sullo sportivo in 4 puntate

Lavoro estivo, il primo reality show di Netflix, condotto da Matilde Gioli, in cui un gruppo di ragazzi è incaricato di sgobbare in Messico. «Sono una persona curiosa – spiega l’attrice – voglio testare un’esperienza nuova e ho accolto il progetto con entusiasmo. Per me è una cosa nuova, mi sono sentito quasi una sorella maggiore dei concorrenti, cosa che nella vita sono davvero nei confronti dei miei fratelli più piccoli. Netflix ha rischiato ad avere me e io hor risposto con un’adrenalina forte»

LAVORI IN CORSO DI SERIE TV:

Il nuovo progetto animato di Zerocalcare (e no, purtroppo non è la stagione due di Strappare lungo i bordi). L’artista spiega: «Avere creative libertà da parte di Netflix è stato da paura. Non pensavo che questa roba sarebbe mai passata e invece pure questa è annata. Le puntate saranno più lunghe, dopo aver preso le misure del mezzo con la prima serie. Dare!”

Il Gattopardoadattamento dell’omonimo romanzo diretto da Tom Shankland, figlio di un professore d’italiano appassionato del libro

ingannoun vademecum sentimentale senza peli sulla lingua

banda della lotteriasulla truffa più redditizia al Lotto, avvenuta negli Anni Novanta

Altre storie da fiera della vanità che potrebbe interessarti:

zerocalcare a Storie di Vanity Fair

Strappare lungo i bordi È un gioiellino

Zerocalcare, 10 brani da Strappare lungo i bordi

Add Comment