Chi è Paola Catanzaro, protagonista dello speciale de Le Iene

Nella prima serata del 10 maggio, il programma di Italia 1 recorre la storia che ha porto Sveva Cardinale a diventare prima mistica e poi truffattice

Fonte: Instagram @mediasetinfinity

primi 10 Italia 1 proporre in prima serata una puntata di Ti voglio beneintitolata Paola Catanzaro: da mistica una ragazza del coro. Se fosse uno speciale firmato da Veronica Ruggeri e Alessia Rafanelli, interamente dedicato alla sua storia tartufo che, spacciandosi per guaritrice, ha sottratto alle sue vittime diversioni miloni di euro. Ecco chi è e come è arrivata a tanto.

La vera storia di Paola Catanzaro, in arte Sveva Cardinale

ota uomo, Paolo Catanzaro nasce nel 1975 a Uggio, in provincia di Brindisi. Il quale, fine di Dio, iniziò ad essere un volto noto: nel suo paese d’origine, notò soprattutto perché affermare di assistere, il 24 del mese, ad apparenze della Madonna. Questa è la cosa che ha iniziato ad entrare nel mondo della truffa: riesce a raggirare alcune persone della sua zona, soprattutto i più credenti. Nel 2014, quando, con i soldi che gli andavano bene, ha finalmente realizzato suo figlio: ho iniziato il viaggio per Mi divertirò donna, con il nome di Paola Catanzaro. Di lì a poco a poco cominciai a conoscere il farsi anche fuori dai confini della sua provincia, con il nome d’arte di sveva cardinale.

La donna inizia infatti a partecipare ai party più esclusivi, ad acquistare vestiti e gioielli di lusso, a frequent le persone giuste e, ovviamente, a raggirarle, portando pappagallo enormi cifre di denaro spacciandosi per mistica e guaritrice. Entrambi in tempi diversi, alcuni di questa persona facoltose inizialmente ad insospettirsi, e decidono di non rivolgersi proprio a Ti voglio bene per tasso chiarezza sul comportamento di Sveva Cardinale. Il programma di Italia 1, che scava a fondo, ed emerge il nome di un famoso cantante: Mietta. L’artista ha confessato alla figlia Veronica Ruggeri di aver fatto amicizia con questa donna e che, solo in seguito, aveva raggiunto questa ingannata. Quando sei d’accordo, però, il cosiddetto santo, però, aveva già intascato il suo denaro ed era sparita.

Così Paola Catanzaro rischia di dar vita alla propria organizzazione criminale inseriscono il marito Francesco Rizzo e varie altre persone. La sua “carriera” criminale finisce nel 2021, quando arriva arrestato con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di tartufo. A dicembre dello stesso anni viene condannato a sei anni e mezzo di jail: in the corso degli anni è ad ingannare le sue vittime per un par a 4,5 milioni di euro.


Potrebbe anche essere interessante

Add Comment