La House of Rock dice un concerto

Mariano Freschi ha deciso di aprire le porte della sua House of Rock, a San Giorgio Piacentino, un contadino piccolo alle porte di Piacenza, per mettere a disposizione di tutti gli appassionati un vasto patrimonio che attraversa la storia del rock: dall’amplificatore di Keith Richards, dalla batteria dei King Crimson, dall’armonica usata da Roger Daltrey in Quadrophenia all’impianto utilizzato dai Free di Paul Rodgers al Festival dell’Isola di Wight nel 1970, anche il film delle migliaia di fotografie, poster, libro e rivista. Per visitare questa collezione e ascoltare gli aneddoti che stanno dietro a ognuno di questi pezzi unici, è sufficiente scrivere a mail a info@madeinrock.it

L’11 maggiore la casa della roccia Illuminerà i box del club Meneghino Spirit di Milano. Durante la mostra sarà possibile ritrovare il suono originale di alcuni degli oltre 400 strumenti collezionati da Freschi. Amplificatori, chitarre, bassi e batterie si sono rivolti a suonare grazie ad alcuni musicisti che hanno fatto la storia della musica italiana; dà un superband compost Eugenio Finardi, Saturnino, Patrizio Fariselli, Paolo Bonfanti, Ronnie Jones e molti altri. Sarà anche l’occasione per ascoltare direttamente del collezionista piacentino, alcuni degli aneddoti che svelano la storia di questi preziosi oggetti in un appassionato dialogo con il giornalista Ezio Guaitamacchi.

Prova a immaginare di infilare il cric dell’Ibanez utilizzato da Steve Vai nell’amplificatore di Jimmy Page, Avere di fianco al basso Fender di Sting amplificato dall’Acoustic dei Judas Priest con, alle spalle, i tamburi dei King Crimson. Di fronte, cantante che suona l’armonica usata da Roger Daltrey in Quadrophenia, mentre la chitarra dei Simple Minds ride all’interno del Vox degli Oasis…

La band che sarà presente nel box dello Spirito di Milano è composta da: EUGENIO FINARDI, PAOLO BONFANTI, GIOVANNI MAGGIORE “GIUVAZZA”, chitarra; PINO SCOTTO, RONNIE JONES alla voce, PATRIZIO FARISELLI (Zona), tastiere; SATURNINO, contrabbasso; PIETRUCCIO MONTALBETTI (Dik Dik), voce e chitarra, armonica; GIGI CAVALLI COCCHI (ClanDestino/Ligabue, CSI, Mangala Vallis), batteria.

«Vogliamo parlare a tutti gli appassionati» dice Mariano Freschisiano essi ventenni o settantenni, lover of progressive, di hard & heavy o di una delle innumerevoli anime che compongono la meravigliosa galassia del rock».

Add Comment