Veronica Pivetti e la depressione: ‘Abuso di farmaci sbagliati’

Veronica Pivetti è tornata a parlare di lei depressione avuta diversioni anni fa. Era il periodo in cui lavoravo ‘La Rocca Maresciallo’. Nessuno però si accorse di niente. Il disturbo è stato causato da a abuso di farmacia prescritto per cura tiroide. Parlando con il Corriere della Sera la 57enne ha spegato: “Come carattere, sono apparentemente un’estroversa, una mattacchiona, in verita? suono a dimai stata socievole sin da ragazzina, a differenza di Irene (sua sorella, ndr) che cosa? leader di natura, socializzava subito. Depressione la mia e? venuto per un problema alla tiroide: sono stata sacerdote maschio, con un abuso di farmaci sbagliati. Ma? Continuerò sempre a lavorare. In che periodo era nella Rocca di Maresciallo, con il mitico Gigi Proietti”.

Veronica Pivetti, 57 anni, ha raccontato cosa le ha causato la depressione

Lavorerò per te bene. “Riuscivo a sdoppiarmi, feignevo e proprio questo mi ha aiutato: immergermi in un personaggio tutt’altro che drammatico, mi faceva uscire dal mio stato depressivo. Tra un ciak e l’altro, pero?, un fiume di lacrime e la mia truccatrice mi inseguiva per riattaccarmi sulle palpebre le ciglia finte”, ha continuato. Ma nessuno si accorse di nulla? “Nessun bambino. Gigi non è vero. Nella depressione non ti scrub niente di niente, invece io avevo un compito da svolgere ed e? stato salvifico”.

Infine Veronica ha raccontato che il suo sogno da bambina era lontano ballerino e non l’attrice: “Sì?, ma ero troppo alto, troppo magro e con i piedi troppo lunghi. Mia madre mi disse: quando alzi le braccia seminava un cavatappi. Il paragone mi fece capire che ero smisurata”.

La scrittura dà: il 5/10/2022.

Add Comment