“La Valle d’Arda” – Blog








LA VALLE DELL’ARDA


Autori Sergio Efosi con Furio Ovali


Editore Editoriale Libertà


Pagina 168


Formato cm 12 x 22


Prezzo Copertine euro 12,90


Scoprire l’alta e media Val d’Arda percorrendo 21 escursioni complete per visitare i Borghi di Castellarquato, Vezzolacca e Vigoleno. Di ogni percorso sono indicati il ​​​​​luogo di partenza e arrivo, la lunghezza in Km, l’oscillazione minima e massima delle quote altimetriche, la segnaletica CAI, la presenza di fonti d’acqua, i mesi più propizi alle percorrenze. Che indicazioni e altri usi sono sono e contenuti del formato guida tascabile oggi sul nostro leggio, opera informativa utile agli escursionisti esperti e agli amananti del paesaggio; sono, infatti, tanta bellezza ambientale, storia artistica e storica diffondono le loro presentazioni di itinerari.


Il libro si compone di due sezioni: la parte alta della valle e quella mediana. La cugina è aperta al “Gran tour del crinale” a cui si dedica con particolare attenzione da lì se possono estrarre più brevi poiché e altrettanto belle. La seconda sezione presenta alcuni interessanti itinerari attraverso Castellarquato e il Lago di Mignano, considerato che questo è diviso tra l’alta e la media valle.


Le indicazioni relative ai sentimenti selezionati nei comuni di Castell’Arquato, Lugagnano, Vernasca e Morfasso (con brevi spiegazioni delle limitate comunità di Bardi, Farini e Bettola) sono stati tracciati e pensati da Sergio Efosi, che è anche autore di la foto, con Furio Ovali per la definizione e la nota tecnica dell’itinerario.


Tutti i percorsi sono corredati da una mappa di facile consultazione e di scheda sintetica con le principali caratteristiche degli itinerari: lungezza, tempi di percorrenza, difficoltà, segnavia, fonti di acqua, periodo consigliato.


Sergio Efosi è un appassionato studioso della storia e dell’emergere del territorio piacentino, descritto in numerosi libri e pubblicazioni. Ha percorso in questa occasione la Via Francigena Europea e il Cammino di Santiago de Compostela.


Grazie alla sua sensibilità e standardizzazione della tecnica fotografica, documenta puntualmente i blog “Il blog di Valtolla” e “Il blog di Valdarda” e la sua esperienza con immagini che restituiranno la bellezza dell’ambiente fotografico.


Sergio Efosi




– Provincia e Comunità valorizzano adeguatamente il patrimonio escursionistico piacentino?




Ogni anno in comune sono molto sensibile al turismo escursionistico. Qualcuno ha aggiunto messo a disposizione piccole somme per realizzare guide cartacee, mappe e nuova segnaletica. Spesso si, si trattava di un affare per l’integrazione di cartografia e segnalamento che era stato predisposto, anni prima, dal CAI. In questi gruppi di escursionisti hanno completato i reti sentieristiche esistenti e tracciato anche nuovi percorsi, però il lavoro da fare è ancora abbronzatura.




– Tra i tre borghi da visitare includi Vezzolacca, a prima vista una piccola frazione nondiversa delle altre del territo….


Vezzolacca è un piccolo borgo della montagna valdarnese che per primo, molti anni fa, ha provveduto a recuperare e ristrutturare le vecchie abitazioni rurali pietra locale. L’esempio è contagioso e altri piccoli borghi montanari locali hanno recuperato tanto patrimonio edilizio tradizionale in pietra. Vezzolacca è anche un paese dal prologo estremamente attivo che negli ultimi 20 anni ha fatto, con il CAI, un grande escursionista, ancorato molto bene e frequentato. Ciè sembrato giusto farlo rilevare.




– Quale prolifica esperienza editoriale ci sarà un seguito?




Ho realizzato questa guida con Furio, dato che ho contribuito a “46 comuni, una provincia, Piacenza” (con Renato Passerini, Elena Barbieri, Oreste Grana e altri), è molto avvincente. Ci stiamo pensando, ma ora ho solo un’idea.


















Add Comment