Avere una mente da record, il Vittoriale è rock – Gardapost

L’amfiteatro del Vittoriale, dopo tutto il fascino.

I DATI 2022

A un mese dall’inizio del Festival, con 5 spettacoli tutti esauriti e 2 vicinissimi al sold-out, sono già stati venduti 9.183 biglietti in 37 Paesi al mondo. Oltre che dall’Italia, la maggior parte del pubblico vedrà Gardone Riviera da Germania, Regno Unito, Svizzera, Austria, Paesi Bassi, Francia e Stati Uniti.

Gli spettatori più esotici Arrivalranno dal Kazakistan e da Hong Kong di Michael Kiwanuka, dagli Emirati Arabi Uniti di Steve Vai e dall’Estonia di HER e Diana Krall, che risulta essere l’artista più ricco di pubblico internazionale.

Gli spettatori italiani proverranno per il 61% dalla Lombardia, e in particolare il 36% dalla provincia di Brescia, ma a Gardone Riviera convergeranno pubblico da tutta la penisola: last Region a si aggiunge in ordine cronologico è la Basilicata, da cui sono estati acquistati Biglietti di Jeff Beck.

Democratici anche i dati anagrafici del pubblico di Have-a-mente 2022, presentati in egual misura nella fascia dai 31 ai 45 anni e in quella dai 46 ai 60, che, insieme, rappresentavano oggi il 75% degli spettatori.

PROGETTI SPECIALI

Un pentagramma per passo: da anni ormai annunci gli del Festival sono preceduti da partecipatissimo contest: un indovinello pubblicato sui canali social di Have-a-mente che consente di vincere 2 biglietti di Prima Fila al più veloce nell’indovinare il nome del nuovo ospite e svelare il senso dell’indizio. Tale pratica è stata bruscamente interrotta il 24 febbraio, quando l’annuncio del concerto di Roberto Vecchioni e Steve Vai è stato preceduto dall’esplosione del conflitto ucraino e dalla conseguente emergenza umanitaria che ha colpito il vecchio continente.

Dopo i primi giorni di annichilimento, però, ci è apparsa molto spontanea la risposta a quello che stava acccadendo: è nato così “Un pentagramma per la pace”. Il gioco con il pubblico è stato ripristinato, ma con un premio diverso e raddoppiato: per ogni artista indovinato, da quel momento, Have-a-mind avrebbe donato il valore economico di 4 biglietti di Prima Fila alla Croce Rossa.

L’annuncio di Paolo Nutini, Jeff Beck, Manuel Agnelli e HER e l’entusiastica partecipazione del pubblico del Festival mi hanno permesso di donare 1.120 euro per sostenere la crisi umanitaria.

Come crediamo nell’arte, come crediamo nei simboli, crediamo nell’ottavino che è la proiezione del tutto: “Un pentagramma per la pace” è il nostro contributo piccolo, tra battitore e levare.

Add Comment